Tribù d'Italia. Il Tacco a Castiglioncello

Il Tacco d'Italia sarà oggi e domani a “Tribù d’Italia”, l'incontro-convegno al Castello Pasquini di Castiglioncello

Ci sarà anche il “Tacco d’Italia” a rappresentare la Puglia ed il Salento al convegno “Tribù d’Italia” che avrà luogo oggi e domani a Castello Pasquini di Castiglioncello (Li). In quel convengo prenderà forma un Paese diverso da quello che si vede in superficie, fatto di persone che non si arrendono, che riescono a mantenere la propria umanità e libertà, a tenere viva la capacità di sognare, anche in mezzo alle difficoltà. Persone che conducono battaglie, ognuna nel suo campo, e che si impegnano e si mettono in gioco ogni giorno, anche in condizioni di rischio. Queste persone si incontreranno per raccontarsi le loro storie. La due giorni di incontro-convegno è organizzata da Armunia festival di Castiglioncello e dalla rivista “Il Primo Amore”, di Tiziano Scarpa, premio Strega 2009 (per il libro “Stabat Mater”), e di Antonio Moresco. Lì, nel toscano borgo medievale, ci sarà anche Maria Luisa Mastrogiovanni, direttore del Tacco d’Italia. Invitata a prendere parte all’iniziativa direttamente da Scarpa quando, tra fine agosto ed inizio settembre, questi era in Salento per ritirare, a Minervino, il Premio Bodini. Scarpa e Mastrogiovanni hanno avuto in quei giorni più occasioni d’incontro; hanno partecipato entrambi alla tre giorni di programmazione “no stop” organizzata da Induma Teatro, “Il centro del discorso”, concepita con l’intento di riscoprire l’importanza di un testo teatrale per il bene comune. E di bene comune oltreché della possibilità di interpretare teatralmente le inchieste condotte dal mensile “Il Tacco d’Italia” hanno avuto modo di discutere anche durante una conferenza teatralizzata al liceo Capece di Maglie. Il Tacco è sembrato dunque a Scarpa proprio una di quelle realtà che lui aveva già in mente di mettere insieme. Ed infatti lo scopo delle due giornate di Castiglioncello è quello di fare esperienza e di conoscersi. Presentarsi agli altri, intessere rapporti. La giornata di oggi, in particolare, servirà alle presentazioni. Quella di domani per trovare forme di contatto e di collaborazione, “per ricreare – dice Scarpa – un tessuto connettivo nell’Italia devastata di oggi”. Per il resto, nessun progetto preconfezionato, nessun programma prestabilito. Ma solo una “vasocomunicazione – come l’ha definita – di energie personali e collettive”. Una specie di esperimento. Che cosa può accadere a mettere insieme tante teste libere è praticamente impossibile dirlo prima. // Attorno allo stesso fuoco “Ricominciare da qui. Seduti attorno allo stesso fuoco”. E’ l’intento dell’incontro-convegno di due giorni (oggi e domani) Tribù d’Italia, alla sua prima edizione. Organizzato da Armunia festival di Castiglioncello e dalla rivista “Il Primo Amore” è praticamente un esperimento: un incontro tra persone che non sottostanno ai condizionamenti, che non si lasciano schiacciare e non accettano di rimanere alla superficie delle cose. L’intento degli organizzatori è di riproporre l’iniziativa anche l’anno prossimo, sempre a Castiglioncello. Oppure di farne un evento itinerante, per coinvolgere e raggiungere quante più latitudini possibili. // Il Primo Amore E’ la rivista cartacea web (www.ilprimoamore.com) di Tiziano Scarpa, premio Strega 2009, e di Antonio Moresco. Su “Il primo amore” on line ha esordito Roberto Saviano, pubblicando, a puntate, il suo romanzo “Gomorra” prima che diventasse un libro.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!