Equitalia on line

Equitalia rivoluziona i servizi al cittadino e lancia l’Estratto conto online

Pagare una cartella dimenticata? Verificare i pagamenti già saldati e quelli da effettuare? Avere la certezza che il provvedimento di sgravio (cancellazione della cartella) sia stato inviato dall’Agenzia delle entrate o dall’Inps a Equitalia? O che la sentenza del giudice di pace che ana una multa sia effettivamente arrivata all’agente della riscossione? Conoscere se la rateazione richiesta è stata accordata? Per queste e altre informazioni non sarà più necessario recarsi presso gli sportelli di Equitalia Lecce, ma basterà collegarsi dal proprio computer al sito www.equitalialecce.it e verificare la propria posizione. Da oggi infatti è attivo anche nella nostra provincia “Estratto conto”, il nuovo servizio online di Equitalia. Una rivoluzione nel rapporto con i cittadini e le imprese, fatto di semplicità, trasparenza e innovazione, che punta a rispondere alle esigenze dei contribuenti e a semplificare loro la vita. //Come funziona Per utilizzare il servizio “Estratto conto” e consultare la propria situazione debitoria (a partire dall’anno 2000) occorrono il proprio codice fiscale e una password. Si tratta della password fornita dall’Agenzia delle entrate per utilizzare “Fisconline” (il cosiddetto “cassetto fiscale”). Basta collegarsi al sito www.agenziaentrate.gov.it e seguire i passi indicati nella sezione “Servizi telematici”. Dopodiché il cittadino può collegarsi al sito www.equitalialecce.it o direttamente al sito di Equitalia (www.equitaliaspa.it), nella sezione dedicata all’Estratto conto, e inserire come utente il proprio codice fiscale e come password quella fornita dall’Agenzia delle entrate. Effettuato l’accesso al servizio, si può prendere visione della propria posizione debitoria inserendo il codice fiscale o la partita Iva e selezionando la/le provincia/e di residenza per le persone fisiche o la sede legale per le società. Per qualsiasi chiarimento, è disponibile sul sito dell’agente della riscossione una guida che accompagna il cittadino nel percorso di consultazione. Per informazioni sulle credenziali è inoltre attivo il numero dell’Agenzia delle entrate 848.800.444.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!