Una settimana a guardare il cielo

Ad Otranto, da ieri, scienziati e ricercatori da tutto il mondo. Il Castello Aragonese ospita un convegno internazionale di Astrofisica. E venerdì si terranno anche incontri aperti al pubblico

A partire da ieri e fino al 17 ottobre oltre 100 scienziati di fama mondiale sono a Otranto, presso il Castello Aragonese, per un convegno dedicato all'astrofisica delle alte energie, in occasione del settimo anno dalla messa in orbita di Integral, il satellite dell'Agenzia Spaziale Europea. Gli scienziati arrivano da molti paesi del mondo (Stati Uniti, Giappone, Russia, Francia, Germania, Spagna, Turchia, Regno Unito) per partecipare a un forum scientifico dedicato all'Astrofisica dei raggi X e gamma, scienza che studia i fenomeni più violenti dell'Universo. Scopo del convegno è infatti la comprensione degli oggetti più peculiari del cosmo, quali buchi neri, stelle di neutroni e galassie con al centro buchi neri miliardi di volte più massivi del Sole. Verranno presentati i più recenti risultati ottenuti con gli osservatori spaziali in orbita, quali Integral, Swift, Fermi, Agile, realizzati dalle Agenzie Spaziali internazionali. Venerdì 16 ottobre alle ore 19.00 ci sarà anche un momento pubblico e Pietro Ubertini, direttore dell’Istituto di Astrofisica spaziale e Fisica cosmica di Roma che fa parte dell’Inaf (Istituto Nazionale di Astrofisica), terrà una conferenza, accessibile anche ai non addetti ai lavori, sul tema “L'Universo violento”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!