Anche ‘Semi Etici’ per i Presidi del Libro

Botrugno, Calimera, Casarano, Galatina, Noha, Parabita, San Donato, Sternatia e anche incursioni a Maglie, San Cesario, Martano e Zollino dove si svolgerà la festa dei lettori

di Daria Ricci “Per chi legge, per chi non legge, per chi leggerà” si legge sulla locandina di presentazione della iniziativa Semi etici – storie esemplari di umani che seminano futuro che si terrà sabato prossimo (dalle 17.30 alle 21,00) in occasione della Festa dei lettori 2009, presso il teatrino della biblioteca provinciale Bernardini (ex convitto Palmieri) di Lecce. Organizzata dall’associazione culturale e presidio del libro Germinazioni con il patrocinio della Provincia di Lecce. A presentare l’iniziativa Simona Manca, vice presidente della Provincia e assessore alla Cultura, che ha sottolineato oltre all’aspetto di interesse culturale e sociale dell’iniziativa anche come la biblioteca provinciale con la nuova sede “diventerà sempre più un ponte culturale con tutto il territorio salentino”. Tutta una serie di appuntamenti “che sottolineeranno un cammino nuovo per la biblioteca, anche con una serie di mostre di autori contemporanei salentini -ha aggiunto Alessandro Laporta, direttore della biblioteca- la biblioteca centro culturale fondamentale per il Salento”. La proposta di lettura del presidio è L’uomo che piantava gli alberi di Jean Giono. Un breve racconto, una parabola, sul rapporto uomo-natura, un testo semplice di facile lettura come ha detto Valentina Sansò dell’ associazione Germinazioni: “La festa si realizzerà riducendo all’essenziale il rapporto con il libro: leggendo, e facendolo insieme, come esperienza di arricchimento e di socializzazione, come puro piacere dell’attraversamento del testo con la voce”. In contemporanea un allestimento, sempre nel teatrino Arbusti propiziatiori dell’ artista Franco Zilli, che si potrà visitare sino al 17 ottobre . Sono nove i Presidi del libro, che nel Salento fanno festa ai lettori e ai non lettori, coinvolgendo le amministrazioni comunali, le scuole, le biblioteche e le città che li ospitano. A Botrugno Costituzione, città visibile, a Calimera, maratona di lettura su Radio Salentina. Casarano con Le parole vanno nell’etere. E poi Galatina, Scoprire la città, ancora Noha e Galatina La città che vorrei, San Donato Nel Sud di Azzurra, a Sternatia Creare con il leggere.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!