La Provincia dà l’ok al Nautico

Il primo lotto del nuovo istituto nautico che sorgerà sulla Gallipoli-Sannicola costerà sette milioni 500mila euro. La Provincia ha approvato ieri il progetto definitivo

Nella seduta di ieri, la Giunta provinciale guidata da Antonio Gabellone ha approvato il progetto definitivo dei lavori di costruzione della nuova sede dell’Istituto Tecnico Nautico “Amerigo Vespucci” di Gallipoli. Il progetto, redatto dagli ingegneri Vincenzo Calò, Mario Stefanizzi, Luigi Palese e dall’architetto Clodiano Piccino, prevede una spesa di 7.500.000 euro per il primo lotto. Situato sulla strada provincia Gallipoli-Sannicola, il nuovo edificio si estenderà su un’area complessiva di 22.800 metri quadrati, su tre piani: piano terra, primo e secondo. La superficie coperta sarà di 7.460 metri quadrati, mentre saranno destinati a verde 10.525 metri quadrati e a parcheggio 1.400 metri quadrati. Il progetto prevede la costruzione di 17 aule didattiche, 13 aule specialistiche, gli uffici amministrativi (dirigente scolastico, dirigente amministrativo, sala professori, due locali destinati ad archivio), atri e corridoi, locali tecnici, una palestra, un auditorium, un ricovero barche, un osservatorio astronomico e un planetario (una sala dotata di volta celeste artificiale destinata alle esercitazioni di orientamento svolte dagli allievi della scuola). Con il primo lotto di lavori saranno realizzate tutte le aule didattiche e quelle specialistiche, inclusi uffici, servizi, archivio. Con il secondo lotto la scuola sarà completata con palestra, auditorium, planetario e ricovero barche. Con l’approvazione del progetto definitivo si conclude la fase amministrativa e inizia quella esecutiva. Entro il primo semestre del 2010 si dovrebbe espletare la gara di appalto dei lavori. “La realizzazione del nuovo edifico che ospiterà l’Istituto Tecnico Nautico era attesa da molti anni da Gallipoli e dalla comunità salentina – ha dichiarato Massimo Como, assessore provinciale all’Edilizia scolastica -. La nuova scuola che la Provincia realizzerà eviterà molti disagi alla popolazione scolastica attualmente distribuita in tre differenti sedi. Con la nuova struttura il patrimonio scolastico provinciale si arricchirà di un complesso moderno, dotato di ambienti e sistemi all’avanguardia che permetteranno una formazione di alto livello professionale”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!