Fiera del Levante. Scajola e Stefàno brindano alla Puglia

Chiusa l’inaugurazione, il programma entra nel vivo con gli appuntamenti in calendario. Oggi la degustazione dedicata al Nero di Troia, durante la quale si narrerà la storia di un vitigno tipico dell’area tra Castel del Monte e la Daunia

É stato Agrimed il primo padiglione che il ministro Claudio Scajola ha visitato, subito dopo la cerimonia di inaugurazione della 73° edizione della Fiera del Levante. Dopo il taglio ufficiale del nastro di Agrimed, il ministro insieme al presidente Nichi Vendola e al “padrone di casa” Dario Stefàno, assessore regionale alle Risorse Agroalimentari, ha voluto soffermarsi nei diversi spazi espositivi di Agrimed, da “Agri-cultura”, a Biolfish allo stand delle Politiche forestali, passando dall’Enoteca curata dall’Associazione Italiana Sommelier, dove con spumante rosè salentino e tarallini pugliesi, ha voluto brindare alla Puglia elogiandone i suoi prodotti agroalimentari. Chiusa l’inaugurazione, il programma entra nel vivo con gli appuntamenti in calendario. Oggi toccherà alla degustazione dedicata al “Nero di Troia”, durante la quale si narrerà la storia di un vitigno unico tipico dell’area tra Castel del Monte e la Daunia. Relatore Michele Mastropierro, Associazione Italiana Sommelier di Puglia: orario 16.30 – 17.30 nello Spazio agri-cultura del Salone Agrimed.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!