Fiera del Levante. “Punto di riferimento per l'economia”

Per Antonio Buccoliero la Fiera del Levante è un importante e indispensabile elemento “per velocizzare e concretizzare l'internazionalizzazione delle nostre imprese”

La Fiera del Levante, nonostante la forte crisi economica, continua a rappresentare un punto di riferimento importante dell'economica nazionale. “Non solo una vetrina per i nostri imprenditori, ma anche un concreto ponte di collegamento, economico e culturale, con l’area dei Balcani e con i Paesi del Mediterraneo”. È quanto dichiara Antonio Buccoliero, all'inaugurazione della 73^ edizione. “L'aumentata partecipazione dei Paesi stranieri – prosegue Buccoliero – è sicuramente un elemento positivo: la Fiera del Levante, infatti, può velocizzare il processo di internazionalizzazione delle nostre imprese, a condizione che esse giochino, con gli imprenditori, un ruolo di primo piano. L’imprenditoria pugliese deve ricoprire un ruolo di primo piano, incentivando, attraverso specifici workshop, gli scambi commerciali. Le piccole e medie imprese pugliesi devono poter avere un sostegno importante, ed in questo senso la Fiera del Levante può rivelarsi strategica, per avviare in maniera proficua quel processo di modernizzazione ed internazionalizzazione necessario alla nostra economia. Il fatto che il 30% dei traffici commerciali si svolga proprio nel Mediterraneo, dimostra chiaramente come il Meridione deve, senza se e senza ma, giocare un ruolo di primo piano nell'economia nazionale ed internazionale”. “Tutto questo – conclude il consigliere Buccoliero – non trascurando la giusta attenzione verso quei settori, turismo ed agroalimentare in particolare, che possono rivelarsi strategici nel percorso di internazionalizzazione e di specializzazione delle nostre piccole e medie imprese”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!