Gallipoli. La prima di B

La società gallipolina ha acquistato il centrale difensivo uruguayano Pablo Pallante. Inaugura così la prima partita in serie B contro il Cesena

“E adesso aspettiamo il grande calore del Salento -dice il comunicato di Daniele D’Odorico, presidente del Gallipoli calcio– perché per noi sarebbe davvero bello riuscire ad esprimerci in campo sentendo l’affetto e l’entusiasmo di un territorio che può contare anche sulla voglia di emergere e di lottare del Gallipoli calcio”. A tal proposito ringrazia la famiglia Semeraro, l’amministratore delegato Claudio Fenucci i dirigenti tutti ed Adolfo Starace che ha messo a disposizione del Gallipoli il know how dell’unione sportiva Lecce. È stato un atto significativo della volontà del Lecce e del Gallipoli calcio fare sinergia per la crescita del territorio salentino non soltanto nel settore sportivo. E a tal proposito dichiara: “Abbiamo trovato in via Templari e al Via del Mare degli amici e dei partner, non certo dei competitor, non certo degli avversari”. “Avverto altresì l’esigenza di ringraziare -continua il comunicato- per il garbo e la cortesia istituzionale Paolo Perrone e il suo staff, Massimo Alfarano e Raffaele Urso con il suo vice Donato Zacheo, il direttore generale, i dirigenti degli uffici comunali per la disponibilità riservataci in occasione della discussione inerente i dettagli organizzativi che la sfida al Via del Mare di oggi pomeriggio sta comportando. Un doveroso saluto anche ad Antonio Gabellone e a Luigi Mazzei, per l’incoraggiamento che ci hanno rivolto. Sapere di poter contare sulla disponibilità degli enti territoriali radicati sul territorio è per noi uno sprone a far sempre più e sempre meglio per Gallipoli e per il Salento”. “Infine -conclude il presidente gallipolino- salutiamo con grande simpatia la comunità di Sarnano, ridente comune delle Marche, sede del nostro ritiro, che ci ha accolti con grande affetto e della quale avvertiremo il supporto e l’incoraggiamento.” La campagna abbonamenti ha superato quota 400. Intanto, grande stupore ha suscitato in città la mancata riconferma del team manger Vito Faggianelli, bandiera del Gallipoli e artefice di tante rinascite del calcio cittadino. La sua esperienza e le capacità orngaizzative farebbero bene al caso della squadra giallorossa. Contro il Cesena al “Via del Mare” di Lecce (ore 19.00) mister Giannini dovrebbe schierare il Gallipoli con il 3-5-2, tenuto conto che sono indisponibili i vari Viana, Sosa, Depretis, Smit, Garavano e Eliakwu in attesa dei transfert anche se alcuni potrebbero arrivare anche poche ore prima il fischio d'inizio e quindi l'allenatore gallipolino potrebbe decidere per il loro utilizzo. Probabile formazione: GALLIPOLI: (3-5-2): 12 Koprivech; 22 Abbate, 33 Tagliani, 21 Pianu; 17 Moro, 8 Mancini, 4 Perderzoli, 11 Mounard, 25 Scaglia; 9 Di Gennaro, 46 Maritato. A disp.: 1 Sciarrone, 23 Mandorlini, 18 Cota, 52 Trianni, 7 Di Carmine, 10 Ginestra, 24 Taurino. Allenatore: Giannini. CESENA: (3-5-2) 1 Antonioli; 14 Volta, 6 Biasi, 5 Lauro; 7 Schelotto, 44 Piangerelli, 19 De Feudis, 32 Petrelli, 23, Giaccherini; 22 Djuric, 10 d'oprado. A disp.: 91 Teodorani, 29 Cusaro, 27 Petras, 88 Matute, 25 Righini, 9 Sionigallia, 17 Tappini. All.: Bisoli. Arbitro: Tozzi (Ostia Lido), collaboratori Lanciani /Marrazzi, 4^ arbitro D'Ilasio.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati