La fratellanza va per mare

L'appuntamento è un must dell'estate salentina. Ritorna domani 27 agosto a Gallipoli il premio “Fratelli del mare”

Celebrare le azioni di fratellanza tra esseri umani e tra questi ed il mare. Mantenendo solida la sua motivazione di fondo, giovedì 27 agosto ritorna a Gallipoli, per le 16esima edizione consecutiva, il Premio “Fratelli del Mare”. Un appuntamento che è ormai una tappa fissa dell’estate salentina, periodo nel quale il mare è, ancor più che nel resto dell’anno, elemento vitale per la comunità di terra d’Otranto. Organizzato dall’Anmi (Associazione nazionale marinai d’Italia), presso la sede sul lungomare gallipolino (nei pressi del porto), la manifestazione si è evoluta di anno in anno fino ad offrire un ricco programma e a giungere, per l’edizione 2009, alla costituzione della Commissione del Premio Fratelli del Mare che ha selezionato le personalità alle quali consegnare il prestigioso riconoscimento. La serata si svolgerà secondo il seguente programma: ore 19.30-19.45: arrivo delle autorità; ore 20.00: ammainaggio della bandiera e lettura della “Preghiera del Marinaio”; omaggio ai Caduti del Mare; saluti del 1° maresciallo Franco Patricelli, presidente Anmi di Gallipoli, e di Attilio Caputo, presidente Commissione Premio; intervento del dott. Giuseppe Venneri, sindaco di Gallipoli. A seguire, consegna del Premio Fratelli del Mare. Oltre alle autorità locali prenderanno parte della serata anche illustri ospiti: l’ambasciatore della Repubblica della Bosnia Erzegovina; l’ambasciatore della Repubblica del Panamá; Antonio Gabellone, presidente Provincia di Lecce; Gianni Alemanno, sindaco di Roma; Letizia Moratti, sindaco di Milano; Mario Luigi Convertini, sindaco di Cisternino. Direttori artistici dell’evento sono Camillo Licciano e Carmelo Scorrano. Conduttrice, Flavia Serravezza.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!