Tricase? In tutti i sensi

Suggestioni alla scoperta di Tricase. L'appuntamento è per oggi e domani, nel centro storico. Un percorso enogastronico, artistico e culturale da vedere, ascoltare, annusare, toccare e gustare

La città di Tricase in collaborazione con l'associazione culturale Obiettivo Primo Piano, e con il patrocinio attivo dell'Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia, con la collaborazione di Associazione Fotografica Obiettivi, organizza a Tricase oggi e domani “Tricase in tutti i sensi – suggestioni alla scoperta di Tricase“, un evento che attraverso i cinque sensi intende offrire uno sguardo a tutto tondo su Tricase. Un evento che si propone come primo motore nel suo genere, capace di stimolare i fruitori e il pubblico a scoprire le meraviglie della splendida città di Tricase, promuovendone il territorio, le sue tradizioni e la sua storia. L’evento vede anche la straordinaria partecipazione del GAL Capo Santa Maria di Leuca che darà il suo apporto di promozione del territorio attraverso l’esposizione di prodotti tipici delle aziende più rappresentative del settore agroalimentare locale, e in via del tutto eccezionale aprirà le porte della mostra permanente sulle arti e i mestieri a Palazzo Gallone. L'inaugurazione è per questa sera alle ore 21.00 presso l’atrio di palazzo Gallone, ricco e prestigioso il parterre di ospiti illustri, per presentare il progetto e dare il via a “Tricase in tutti i sensi” con sorprese che lasceranno a bocca aperta e colpiranno le corde più sensibili di quanti interverranno, grazie anche alla magistrale e creativa esibizione di Ninfa Fersini e la Compagnia de L’Ecole de danse, Sergio Fracasso e Patrizia Zacheo. La vista è stimolata attraverso installazioni fotografiche che permettono di ammirare il territorio di Tricase: un percorso visivo che avrà come protagonisti la ruralità e i paesaggi campestri, la costa ed il mare, gli scorci più significativi della cittadina e la tradizione delle botteghe artigiane. All’interno delle Scuderie la mostra di Federico Fuortes “Quasi un romanzo” frutto del ritorno dell’autore dopo circa quarant’anni alla casa natale in Puglia, e del conseguente affiorare dei ricordi, fermati in scatti realizzati da giovanissimo. Il gusto è sollecitato dai mini corsi di avvicinamento al vino organizzati in collaborazione con gli esperti della delegazione di Lecce dell’Associazione Italiana Sommelier, che permetteranno di degustare i vini dell’azienda vitivinicola Castel di Salve di Francesco Winspeare. L’udito è coinvolto da suoni, rumori del Mediterraneo e sottofondi, musiche ed esibizioni di artisti salentini, tra cui Alema-Alessia Tondo&Emanuela Gabrieli, Breviario di due Musicanti-Angelo Litti e Ambrogio De Nicola, Dionisia e Giovanni, Sabrina Papucci, Carola Moccia e Cristina Baglivi e l’organettista Luca Buccarello. A chiudere il 21, l’esibizione degli Adria, con le sperimentazioni e gli scambi delle culture musicali italiane e albanesi. Al senso del tatto sono dedicate le opere allestite con l’utilizzo di materiali raccolti nel bosco, nelle campagne e lungo le coste di Tricase, alternati a manufatti dell’artigianato: un viaggio con il quale la mente, attraverso i sensori dei polpastrelli, ana le distanze e conosce. Tra gli artisti artigiani le esposizioni, nelle Scuderie, di Agostino Branca, Antonio Daversa, Eleonora de Giuseppe, Arte Musiva di Antonio Cavalieri, Stefania Rizzo, Giovanni Arbace. Durante la mostra saranno diffusi odori tipici del luogo, i profumi diventano veicolo di percezione del territorio salentino, procedendo per associazioni di idee. Nunzio dell’Abate accompagna l’attesa dell’apertura lavori con grande entusiasmo: “Tricase si farà capofila di una cultura innovativa; abbiamo inteso portare all’immediatezza percettiva dei cinque sensi quanto di meraviglioso esista nel tessuto sociale, storico e naturalistico della nostra cittadina. Il cosiddetto genius loci, che si disloca dentro le maglie più profonde della gente, del mare, della terra, diventa veicolo moderno di progresso e promotore di quel turismo sano che nasce dalla scoperta. La mia, insieme a quella di quanti hanno collaborato e sostenuto il progetto, è la piena volontà di fare di “Tricase in tutti i sensi” un successo per ogni singolo nostro cittadino, senza badare alle personali glorie che non possono che restare sterili. Il fine è favorire la valorizzazione di un patrimonio artistico e storico da preservare, alla base rimane la ricerca delle nostre radici, da cui far decollare ogni proposito collettivo di crescita, in una cordata di talenti e personalità differenti ma complementari. Un gioiello da appendere al collo di tutti noi.” Da Vedere: Progetto fotografico Associazione Fotografica Obiettivi. Photographers: Loredana Cocola De Matteis, Valeria Potì, Adelaide Gerardi, Mauro Arnesano, Jessica Niglio, Marcello Passeri, Flavio Russo, Roberto Quarta, Gabriella Aurelia Muia, Amedeo Zullino, Anna Protopapa, Arturo Stomeo, Damiano Malorzo, Francesca Ansaloni, Giancarlo Russetti, Giorgio Ventura, Giovanni Coluccia, Tiziana Miccoli, Andrea Donato Alemanno, Antonio Rodia, Andrea de Iaco. Da Ascoltare: ALEMA – Alessia Tondo & Emanuela Gabrieli c/o Atrio palazzo Gallone ore 21.30 Breviario di due Musicanti – Angelo Litti& Ambrogio De Nicola – Atrio Palazzo Gallone ore 21.30 – (Domani sera) Dionisia&Giovanni – Piazza Pisanelli ore 22.30 – Sabrina Papucci, Carola Moccia e Cristina Baglivi, chitarra e pianoforte Luca Buccarello organettista ADRIA – Piazza Pisanelli ore 22.30 – (Domani sera) Da Gustare: Degustazione vini a cura di Azienda Vitivinicola Castel Di Salve e dell'Associazione Italiana Sommelier delegazione di Lecce Da Toccare: Installazioni di manufatti artigianali. Da Annusare: Percorsi sensoriali con gli aromi tipici del Mediterraneo.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!