Galatone. Otto colpi di fucile al nipote

Antonio Mezzi, 60enne, pensando che il parente gli avesse sottratto una sella da equitazione, dopo un litigio, lo manda in ospedale. Arrestato

Gli rubano una sella da equitazione e se la prende con il nipote al quale spara otto colpi di fucile. È accaduto questa mattina alle ore 10.30 circa, a Galatone. Mezzi Antonio, 60 anni, del posto, dopo aver subito il furto di una sella da equitazione, e ritenendo il nipote Marco il responsabile, lo ha aggredito e tra i due è scaturito un forte diverbio, conclusosi inizialmente con pugni, spintoni e qualche parola di troppo. Lo zio 60enne a quel punto, rientrato presso la propria abitazione, imbracciava uno dei due fucili detenuti e, uscito in cortile, esplodeva otto colpi cal. 12 in direzione del nipote, che si trovava ormai ad un centinaio di metri di distanza, ferendolo alla testa e alle gambe. Immediatamente il nipote è stato trasportato per le cure del caso presso l’ospedale civile di Nardò e da qui al “Vito Fazzi” di Lecce per alcune visite specialistiche. Il 60enne è stato trasferito nel carcere di Lecce, su disposizione del pubblico ministero, con l’accusa di tentato omicidio.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment