Pdl o quel poco che ne è rimasto

A Casarano una nuova sede per il Pdl, sita in Via Montesanto 3/b. Alla luce delle ultime novità sugli schieramenti politici, il partito augura buona fortuna a chi oggi siede nel governo cittadino

Quel poco che è rimasto del PDL si è incontrato giovedì scorso a Casarano, presso la nuova sede, sita in Via Montesanto 3/b. Oltre centoventi gli intervenuti, salutati dalla struttura consiliare, da Antonio Gatto, Luigino Bartolomeo, Giampiero Marrella e dagli consiglieri Claudio Casciaro e Antonio Torsello. I numerosi amici e simpatizzanti hanno accolto con partecipato entusiasmo le iniziative proposte e si son dati appuntamento subito dopo la pausa estiva, con il fermo intendimento di intraprendere una serie di iniziative tesa a rilanciare la funzione aggregante e partecipata del partito. Alla luce delle ultime novità sugli schieramenti politici che hanno visto protagonista Francesca Fersino, oggi assessora nella giunta, non si è potuto non stigmatizzare la repentina decisione della stessa di transitare verso una formazione politica, la novella IO SUD, che sino a pochi giorni addietro era sua antagonista così come tutto lo schieramento che sosteneva Ivan De Masi. La tanto sbandierata coerenza politica, allora, va letta e valutata alla stregua degli ultimi avvenimenti e delle recentissime dichiarazioni ove si precisa che tale coerenza non può essere messa in discussione da chi le ha sbattuto la porta in faccia (forse è ora che si sappia che in realtà le fu chiesto di fare un piccolo passo in dietro, come avviene sovente in politica, per mantenere l'unità della coalizione che non era totalmente a suo favore) ; oggi contano i fatti ed i comportamenti assunti che certamente hanno più valore delle solite parole utilizzate in campagna elettorale per convincere l'incerto elettorato di centro-destra in suo favore e proprio per tale ragione non si può non evidenziare come proprio lei che si presentava tradita da chi l'aveva sostenuta in passato, abbia di fatto tradito tutto il suo elettorato moderato che fidava nella permanenza nell'area di centro destra vicina al Pdl. Il Pdl di Casarano (i pochi rimasti) non può che augurare buona fortuna a chi oggi siede nel governo cittadino, soprattutto in vista dei prossimi impegni elettorali.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment