Cielo grigio. Lecce piena

Il capoluogo salentino ieri si è riempito di visitatori. Complici le nuvole in cielo che hanno reso impossibile la tintarella. Boom di presenze dopo le 18

Il cielo si annuvola e la città di Lecce si riempie di turisti. I commercianti l’avevano previsto. E infatti. Una pausa dal mare e dal sole i turisti, ieri, se la sono presa con piacere; molti di loro hanno approfittato del tempo non adatto alla tintarella per togliersi lo sfizio della gita nel capoluogo salentino. Che, come per magia, si è riempito di voci e di colori e di tanti dialetti differenti. Il vero boom si è registrato nel pomeriggio, dalle ore 18 in poi. Molti dei corsi principali della città – quelli dello shopping principalmente, ma anche tanti altri angoli storico-artistici – sono stati letteralmente presi d’assalto. Anche bar e trattorie non potevano chiedere di meglio. I tanti visitatori hanno ordinato il famoso rustico leccese e l’ancor più famoso pasticciotto alla crema. Una vacanza completa, insomma, per quella che si attesta, ormai, come una meta ambita dai visitatori nel Salento. Che, dalla vacanza alle nostre latitudini, non chiedono solo spiaggia e solleone, ma anche arte e cultura condite – che non guasta mai – dall’accoglienza salentina doc.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!