Rural Works. 45 tirocini formativi

Per diplomati e neolaureati interessati al settore dello sviluppo sostenibile delle aree rurali. C’è tempo fino al 3 settembre per le domande

Quarantacinque opportunità per svolgere tirocini formativi all’estero . Sono quelli che la Provincia di Lecce, in qualità di ente promotore, realizza grazie al progetto “Rural works”, nell’ambito del programma settoriale Leonardo da Vinci. La Provincia di Lecce, in partenariato con Accademia europea di Firenze, Istituto statale superiore tecnico agrario L.G.M Columella di Lecce, Coldiretti Lecce, Gal Terra d'Arneo, Gal Capo di S. Maria di Leuca s.r.l, Cia (Confederazione italiana agricoltori) – sede di Lecce, Unione Sindacale Territoriale Cisl Lecce, Consorzio intercomunale Nord Ovest Salento e con i partner d’accoglienza Oneco Global Training, Maisons Familiales Rurales et Institut de la Gironde e Euroyouth Portugal, ha infatti pubblicato un invito a presentare candidature per lo svolgimento di 45 mobilità della durata di 10 settimane, da svolgersi presso i Paesi degli organismi di accoglienza. L’invito è rivolto a diplomati e neo-laureati disoccupati o in cerca di prima occupazione, giovani in possesso di qualifica professionale disponibili sul mercato del lavoro fortemente motivati a svolgere un periodo di tirocinio lavorativo all’estero in un contesto di formazione professionale inerente il settore dello sviluppo sostenibile delle aree rurali in generale, di età compresa tra i 18 e 35 anni. I destinatari saranno giovani residenti nella provincia di Lecce; se non si dovesse raggiungere il numero dei beneficiari verrà redatta una lista di riserva aperta a tutto il territorio della regione Puglia. “Il progetto “Rural works” offre l’opportunità per stimolare i giovani a divenire operatori dello sviluppo sostenibile”, spiega Silvano Macculi. “Quarantacinque giovani motivati avranno l’opportunità di vivere un’esperienza importante all’estero, attraverso la realizzazione di attività formative pratiche mirate al confronto e al contatto diretto con operatori di altre realtà europee. Grazie a questa sinergia avranno la possibilità di comparare e trasferire metodi e buone prassi sperimentali in contesti analoghi”, conclude l’assessore Macculi. Le domande degli interessati devono pervenire presso la Provincia di Lecce entro e non oltre il 3 settembre 2009. Le città di destinazione sono Siviglia (Spagna), Vayres (Francia) e Lisbona (Portogallo). Il periodo della mobilità va dal 12 ottobre al 21 dicembre. Sul sito internet della Provincia di Lecce www.provincia.le.it, nella sezione News, è disponibile testo completo dell’invito e la modulistica necessaria per la presentazione delle candidature.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!