Martano. Riaffiora il passato

Importanti ritrovamenti archeologici nella zona di Apigliano a Martano. La campagna di scavo dura da anni, ma il Comune non ha fondi per portarla avanti

Novità interessanti vengono dalla ripresa dei lavori di scavo presso l'area archeologica “Apigliani” a Martano. Paul Arthur, docente presso l'Università del Salento, coordinatore dei lavori, comunica il rinvenimento di una importante struttura (un muro, probabilmente) che potrebbe far pensare a una dimensione molto più grande e importante della stessa chiesa del borgo medievale di Apigliano. L'area è oggetto di una campagna di scavi che dura da anni, condotta dall'Università, che ha riportato alla luce le tracce di un villaggio del XII sec. Attualmente essa è interessata da un progetto di Parco archeologico, in fase di ultimazione, che ha visto anche la costruzione di una chiesa in mattoni di terra cruda, così come di una passerella in legno che permette di vedere dall'alto i rinvenimenti archeologici. La speranza dell'amministrazione comunale di Martano è che si riescano a reperire fonti di finanziamento, pubblici o privati, che permettano di completare adeguatamente la campagna di scavi.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati