“Gli attentati esplosivi non c'intimoriscono”

Decisa la reazione di Paolo Perrone. Due ordigni sono stati fatti esplodere, intorno alle 23, presso una palestra di via Pitagora e davanti all'abitazione di una prostituta straniera, nel centro storico

Due bombe sono esplose ieri notte, quasi alla stessa ora, poco dopo le 23, in due punti diversi di Lecce. “Sono sicuro che i cittadini leccesi non si faranno intimorire da questi episodi”. Questa la ferma reazione del sindaco Paolo Perrone alla notizia degli attentati della notte scorsa in città. “Generare paura e insicurezza – continua il primo cittadino – è l’obiettivo di chi ha posizionato quelle bombe la notte scorsa. Ed è proprio questo che dobbiamo evitare. Sono fermamente convinto che i miei concittadini sapranno reagire immediatamente, soprattutto collaborando con le forze dell’ordine e cercando di fornire loro notizie utili per l’individuazione dei responsabili. Contro chi semina terrore è necessario fare fronte comune. Del resto, i colpi inferti negli ultimi mesi a organizzazioni e personaggi di vario spessore criminale devono consolidare la nostra fiducia nel lavoro di chi deve garantire la sicurezza di tutti. Lecce è e deve restare una città tranquilla”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!