Reagiscono ai controlli. In manette

A Nardò pugni e calci contro i militari dell'Arma dei carabinieri. Un marocchino e un algerino in manette

Ubriachi, molesti e violenti. Un algerino di 39 anni e un marocchino di 25 sono finiti in manette in flagranza di reato per aver rifiutato di fornire le proprie generalità, violenza e minaccia a pubblico ufficiale. Derrar e Salem sono stati quindi condotti in caserma, dove hanno dovuto necessariamente dire i loro nomi, per poi essere scortati presso il carcere di Borgo Sannicola, a Lecce. A comporre il 112 per far accorrere i carabinieri alcuni cittadini di Nardò che hanno lamentato la presenza di due ubriachi per strada.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment