Stefàno è nel Vendola bis. Soddisfatto

Dario Stefàno è il nuovo assessore regionale alle risorse agroalimentari. Esprime la sua soddisfazione per l'incarico affidatogli

Dario Stefàno, esprime grande soddisfazione per essere stato chiamato dal presidente della Regione Puglia, a far parte del Vendola bis. “La chiamata del presidente Vendola in giunta – dichiara Stefàno – ha per me un doppio significato. Da un lato, è il riconoscimento per il lavoro che in questi quattro anni ho svolto in Aula e all’interno della Commissione Sviluppo economico che ho avuto l’onore di presiedere. E di questo riconoscimento sono grato al presidente Vendola. Dall’altro, la considero una opportunità vera per contribuire a dar voce a quella tradizione valoriale che configura la mia provenienza, a quell’ elettorato moderato che rappresenta la mia estrazione politica, che è sempre stato il mio orizzonte politico e legislativo dal primo istante di ingresso nella vita istituzionale pugliese”. L’assessore Stefàno sottolinea il fatto che di diverso c’è solo una postazione nuova, ma il suo impegno continuerà sempre con passione “contribuendo nelle scelte del governo regionale alle aspettative di un corpo importante della società pugliese, quello che si riconosce nel bagaglio di valori moderati e cattolici. La mia ambizione attuale è quella di proseguire con lo stesso agire laico, provando a dialogare anche con quanti, da moderati, si sentono oggi delusi dal centrodestra”. “La guida di un assessorato così importante per il tessuto sociale ed economico pugliese, quale quello all’agricoltura – continua – mi chiama poi certamente ad un rinnovato senso di responsabilità, conscio di inserirmi in un percorso già avviato dal collega salentino Enzo Russo che mi ha preceduto, al quale va riconosciuto il lavoro sinora svolto e l’impegno profuso”. “Inizia, senza dubbio, una fase nuova che intendo vivere con la pienezza dell’impegno e dell’entusiasmo – conclude Dario Stefàno – confortato anche dal calore e dall’affetto che sto ricevendo in queste ore. Tra i tanti, vorrei ringraziare in modo particolare Adriana Poli Bortone che a caldo mi ha confermato importanti attestazioni di stima e tutti coloro, e sono tanti, che hanno apprezzato quel segnale di attenzione al mondo del centro che Vendola ha voluto esprimere”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment