Raduno bolidi rossi. I motori fremono

Una tregiorni tra Parabita, Gallipoli, Matino e Tuglie. Oltre 40 vetture provenienti da tutt’Italia

Numerose auto di lusso invaderanno le strade salentine nel prossimo weekend. Si riaccendono i motori dell’evento che tinge di rosso Ferrari il nostro salento: torna il raduno “Bolidi rossi”, giunto alla sua seconda edizione. Una scia rossa che attraverserà il Salento e non passerà, certamente, inosservata, non fosse altro per il rombo dei motori degli esemplari protagonisti: un “sogno ad occhi aperti” grazie al “2° Raduno Bolidi Rossi” che si terrà tra Parabita, Gallipoli, Matino e Tuglie oggi, domani e domenica. Per un intero weekend le maggiori arterie stradali del nostro Salento saranno invase da numerose auto di lusso e Ferrari. Un evento esclusivo, nato dalla passione di alcuni appassionati salentini che hanno deciso di far conoscere ai facoltosi proprietari delle automobili provenienti da tutta Italia le bellezze del nostro territorio. Grande la soddisfazione della presidente dell’Associazione “Bolidi Rossi”, Elisa Giannelli, che così ha commentato la seconda edizione dell’evento “per il secondo anno consecutivo siamo riusciti a raggiungere il nostro obiettivo, vale a dire avviare anche nella nostra terra quel turismo di lusso che tanto è già sviluppato in altre regioni italiane. Un’opportunità per il nostro territorio, che accoglierà ben oltre 40 vetture provenienti da tutta Italia in un periodo dell’anno come giugno, certamente non al massimo per quanto concerne il turismo. Una sorta di operazione di destagionalizzazione volta alla scoperta delle bellezze del nostro Salento e dei meravigliosi centri dell’entroterra”. Fitto ed articolato il programma dell’iniziativa, che prevede il primo appuntamento per tutti i partecipanti oggi alle ore 23, presso tenuta “La baronessa” a Tuglie, con un party di benvenuto che prevede uno spettacolo di cabaret di Gianpaolo Viva e i Malfattori. L’ingresso allo spettacolo è libero ed aperto a tutti. L’evento entrerà nel pieno domani a partire dalle ore 17, con una visita guidata per le vie dello splendido centro storico di Parabita, e con la successiva ed attesa prova di abilità che si terrà sempre in territorio parabitano (presso “zona Padre Pio”) a partire dalle ore 19,30.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!