Rifiuti stoccati senza permessi a Casarano

I carabinieri del Noe hanno sequestrato materiali di ogni tipo nell'area in uso ad una società di raccolta di rifiuti e su suolo pubblico

16 cassoni da 30 metri cubi cadauno, contenenti rifiuti costituiti da ingombranti quali elettrodomestici, materassi, plastica, legno, carta, nonché rifiuti solidi urbani maleodoranti e dai quali fuoriusciva un liquido di colore scuro. Il liquido maleodorante proveniente dai rifiuti solidi urbani E’ ciò che hanno trovato ieri nella zona industriale di Casarano i carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Lecce, congiuntamente a quelli del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Casarano, nel corso di un controllo ambientale. I militari hanno provveduto al sequestro dei materiali rinvenuti in parte all'interno dell'area in uso ad una società di raccolta di rifiuti del posto ed in parte all'esterno della stessa, su suolo pubblico. Il materiale elettronico sequestrato dal Noe Il legale rappresentante della società è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Lecce per gestione non autorizzata di rifiuti e getto pericoloso di cose in quanto i rifiuti, tutti provenienti dalla raccolta nel Comune di Casarano, erano stati stoccati senza le dovute autorizzazioni.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati