Italgest Casarano. Flavio Ferrantelli. La new entry

Arriva il primo acquisto, il primo ufficiale volto nuovo

L’ala destra Flavio Ferrantelli è il primo nuovo tassello della Italgest Casarano nella campagna estiva di mercato. L’arrivo del giovanissimo italo–argentino – nato il 10 maggio 1990 – è un giocatore dotato di buona tecnica e che in Argentina ha giocato anche da terzino destro. Ferrantelli, nonostante la giovane età, vanta già una proficua ed invidiabile carriera agonistica. L’ala destra risponde ai requisiti della Italgest Casarano: finora ha vinto tutto ciò che cera da vincere: con la Nazionale Argentina ha vinto i Giochi Panamericani under16 nel 2005, per poi concludere al secondo posto nel 2006; nel 2007 ha conquistato i Giochi Panamericani under18, ripetendosi nel 2008, da protagonista, battendo in finale il Brasile. Flavio Ferrantelli, 188 cm per 83 kg, ha finora dimostrato di essere un ottimo realizzatore e uomo-squadra: ne è una testimonianza il secondo posto nel Campionato Giovanile Argentino, nel quale ha militato nella formazione del Colegio Ward, meritando la promozione nella squadra seniores nel gennaio 2007. Sa far valere la propria statura anche in difesa, mentre in attacco vanta ottime percentuali al tiro. “Sono orgoglioso ed entusiasta di far parte del miglior club d’Italia”, afferma Ferrantelli. “Quando sono venuto a conoscenza della possibilità del trasferimento a Casarano non ci ho pensato due volte: è difficile dire di no ai grandi club”. L’italo – argentino è giovane ma già deciso: “Voglio diventare un bravo giocatore, ho altri compagni di squadra con i quali crescere, compresi i miei connazionali”, prosegue l’ala. “Con il mio nuovo team spero di ottenere grandi risultati non solo in Italia, ma anche nelle competizioni europee, insieme a calorosi e passionali tifosi”. Ferrantelli raggiungerà i suoi nuovi compagni dopo aver disputato i Campionati Mondiali a livello giovanile dal 16 al 31 luglio prossimi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!