“Ponte” del 2 giugno. Le città sono aperte

In occasione della festa della Repubblica, il progetto di accoglienza “Città Aperte 2009” organizzato e coordinato dall’azienda di promozione turistica della provincia di Lecce propone “Passeggiate per città” a Otranto, Lecce e Gallipoli

Le “Passeggiate per città” ad Otranto, Lecce e Gallipoli, sono percorsi naturalisti con guida, gratuiti, nei “Parchi Aperti…di terra” di Porto Cesareo, Nardò e Lecce; “Passeggiando in Bicicletta” ad Otranto e “Paesaggi Ospitali” con attività didattiche e “colazione verde” presso la masseria didattica “Gli Ulivi” di Tricase. Per “Passeggiate per città” è in programma la visita alle risorse culturali di Otranto, lunedì 1 giugno, con partenza da piazza Castello, alle 16,30 e rientro alle 18,30. Lecce, martedì 2 giugno, con partenza dall’ufficio turistico, corso Vittorio Emanuele, 23 alle 17,30 e rientro alle 19,30 e Gallipoli, martedì 2 giugno, con partenza dalla Fontana monumentale dalle ore 18,00 e rientro alle 20,00. Per “Parchi Aperti” sono in programma tre percorsi naturalistici, gratuiti, con guida martedì 2 giugno: “Spunnulate di Torre Castiglione” con partenza da Porto Cesareo, Torre di Torre Lapillo alle 18,00 e rientro alle 20,00; “Uluzzu Preistorico” con partenza da Nardò, Litoranea Santa Caterina-Sant’Isidoro alle ore 9,30 e rientro alle 11,30; “Bosco e Parco di Rauccio” con partenza da Lecce, Masseria Rauccio alle ore 16,30 e rientro alle 19,00. Per “Passeggiando in bicicletta”, bici di proprietà o a noleggio, con guida, è in programma “Alimini in Bici” con partenza da Otranto, Castello alle 9,00 e rientro alle 12,00. Per “Paesaggi Ospitali”, infine, martedì 2 giugno, dalle 10 alle 12, a Tricase presso la masseria “Gli Ulivi” sono programmate attività di conoscenza (preparazione di conserve) e “colazione verde” a richiesta (euro 10).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!