Esplode la tv. Si incendia la casa

Il televisore va in corto circuito e le fiamme si propagano per tutta la stanza. Paura a Galatina

E’ stato solo per una fortunata fatalità che Alberto Fortuzzi, l’inventore tecnico della Colacem, non si trovasse nella camera da letto al momento dell’esplosione del televisore. Stava guardando il Giro d’Italia quando ha deciso di spostarsi in cucina a prendere da bere. Ad un certo punto, attirato dall’odore di bruciato, è ritornato nella stanza, in tempo per accorgersi che la tv era andata a fuoco, probabilmente a causa di un corto circuito e che le fiamme si stavano velocemente propagando nel resto della stanza. L’uomo è uscito per strada a chiamare aiuto; le vicine hanno subito avvisato le forze dell’ordine che sono arrivate in breve tempo a spegnere l’incendio. Dopo un paio d’ore è stato possibile quantificare i danni: la camera da letto, da cui è partito tutto, è andata totalmente distrutta; anche i tecnici dell’Ufficio tecnico comunale hanno stabilito la necessità di abbattere il solaio perché gravemente intaccato dalle fiamme.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!