Premio Costa. Alle eccellenze musicali del Salento

I giovani scout premiano band e gruppi musicali. La “vela” andrà agli Apres la Classe

E’ la novità dell’edizione 2009. Semplice ma molto importante, così si presenta il Premio Stefano Costa 2009 che si inserisce tra i tantissimi momenti dello spettacolo finale previsto per la serata del 16 maggio. Si tratta di un riconoscimento dedicato a gruppi, band emergenti e realtà musicali salentine che nella loro attività trattano tematiche vicine al mondo giovanile. Anche in questo caso ad essere protagonisti saranno i giovani: rover ed esploratori della sezione novolese del Cngei, infatti, nell'ambito di un'attività specifica inserita nell'annuale programmazione dell'associazione, hanno scelto gli Apres la Classe tra varie band salentine che hanno parlato in musica di problemi quotidiani, disagi, avventure e realtà che li interessano da vicino. La band, che naviga con successo ormai da più di dieci anni sulla scena italiana e straniera, con tutta probabilità sarà sul palco allestito nello scenario delle Cantine di via Milano; dopo la consegna del riconoscimento realizzato anche in questo caso dal giovane Antonio Quarta, infatti, è previsto un live acustico che vedrà Cesko Arcuti, Puccia, Valerio “Combass” Bruno e Francesco Rekkia impegnati davanti ai giovanissimi giurati.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!