Contini e chitarrini

Due interpretazioni, fra le tante possibili, di un'aria che ha fatto storia e, per qualcuno, la Rivoluzione

Difficile trovare un uso del diminutivo così minaccioso, ma sempre, a suo modo, leggero e galante, come in questa famosa cavatina dalle “Nozze di Figaro”. Figaro, già barbiere a Siviglia, ora a servizio presso il conte di cui ha commesso l’errore di considerarsi amico, scopre che costui gli insidia la promessa sposa ed è disposto a rispolverare addirittura il vecchio ius primae noctis, che egli stesso aveva abolito quando si sentiva marito felice. L’opera di Mozart è del 1786, la commedia di Beaumarchais era andata in scena nell’84, e la leggenda vuole che Napoleone la considerasse come la rivoluzione in marcia. La rivoluzione l’avranno fatta loro, ma certi diminutivi così, in francese, sarebbero impossibili, infatti sono del librettista Da Ponte. Se vuol ballare, signor contino, sono pronto a suonarle il chitarrino. I cultori delle giuste distanze tengono a ricordare che nessuno dei grandi nomi coinvolti nel processo creativo di un’opera unica erano in fondo così rivoluzionari. Beaumarchais lo scrive nel finale: il popolo lo vessi, lo sfrutti, ma poi “tous finit par des chanson”. Dipende però da come uno le canta, le chansons. Qui Bryn Terfel opera un interessante transfert sugli stivaloni.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment