Salento in Europa con Cosimo Durante

La stagione elettorale è cominciata. La nostra terra ha dei candidati in Europa. Cosimo Durante ribadisce tutto il suo impegno per il Salento

La campagna elettorale è ufficialmente aperta. Il tempo è maturo per mettere a verifica quanto i candidati hanno realizzato in questi anni di attività politico amministrativa. Cosimo Durante, assessore provinciale e sindaco di Leverano, ha ancora voglia di spendere le sue energie per quello in cui crede. “Dopo il ruolo svolto nel grande progetto territoriale della nostra provincia – dichiara Durante- oggi ci è data la possibilità di replicare quel ruolo in una dimensione nuova, quella europea, con una candidatura al Parlamento Europeo che ha come chiave di lettura la necessità di estrinsecare con nuove modalità l’impegno di servizio che ha sempre animato il mio mandato di rappresentante delle istituzioni locali.” L’Europa è il centro decisionale di molte questioni socio-economiche. E’ in questo organigramma politico istituzionale che si rintracciano i finanziamenti che possono consentire di produrre reddito nelle aree meno sviluppate. E’ l’Europa che caratterizza gli impulsi politici degli Stati nazionali. E’ l’Europa che consente di consolidare l’identità dei micro territori. Ha continuato Cosimo Durante: “Il bagaglio di esperienze maturate in questi anni come sindaco e componente della Giunta provinciale di Lecce mi hanno consentito di elaborare nuovi modelli di interpretazione dei bisogni delle nostre comunità. Abbiamo sperimentato insieme la bellezza del territorio e l’urgenza di darne adeguata pubblicità e comunicazione, abbiamo seguito le dinamiche di crescita del settore agricolo, con le sue eccellenze e il suo costante disagio in termini di redditività del lavoro, riscontrando le contraddizioni dei modelli di sviluppo economico, e scoprendo anche la ricchezza del dialogo intercomunitario in una prospettiva internazionale.” “Credo di poter garantire a me stesso e a voi il corretto mantenimento di quel patrimonio valoriale che abbiamo collezionato in questi anni, seguendo un modello di concertazione e progettazione politico istituzionale che dovremo sostenere anche nelle prossime stagioni.” Ha concluso il sindaco.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!