Ladri al Fazzi. Addio cura della sordità

La notte scorsa un furto all'ospedale Vito Fazzi. Dall'Unità di Otorinolaringoiatria sottratta una sofisticata apparecchiatura

Non il solito portafoglio da rubare dall'armadietto dei medici o degli infiermieri. Stavolta il danno è più grosso. All'apparenza, infatti, si tratterebbe di un normalissimo computer, invece una l'oggetto sottratto è una sofisticata apparecchiatura che rivela problemi all'apparato uditivo. Ignoti nel corso della notte si sono introdotti negli ambulatori dell'Unità Operativa di Orinolaringoiatria forzando gli armadietti personali dei medici, sottraendo il macchinario del valore di circa 15mila euro. Una gravissima perdita per il Fazzi, in quanto blocca tutta un'attività di esami di laboratorio e di diagnosi, almeno fino al riacquisto di una nuova apparecchiatura.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!