Nardò. Inaugurata scuola elementare di Boncore

È stata inaugurata mercoledì la scuola elementare di Boncore, recentemente ristrutturata per un importo di 350.000 euro stanziati in favore del Comune di Nardò da parte dall’assessorato alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia diretto da Enzo Russo

È stata inaugurata mercoledì la scuola elementare di Boncore, recentemente ristrutturata grazie ai fondi Por 2000/2006 – Misura 2.2 “Tutela e valorizzazione del patrimonio rurale”, per un importo di 350.000 euro stanziati in favore del Comune di Nardò da parte dall’assessorato alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia diretto da Enzo Russo. Giancarlo De Pascalis, nel suo intervento, ha evidenziato gli sforzi compiuti in questi anni dall’Amministrazione comunale e dal sindaco Antonio Vaglio per “avvicinare” sempre di più Boncore alla Città, in modo da trasformare la frazione da periferia a parte integrante del Comune. Cosimo Caputo, l’assessore ai Lavori pubblici, ha poi ripercorso la storia del progetto ed ha posto l’accento sull’impegno profuso da parte dell’Ufficio tecnico per giungere in breve tempo al completamento dei lavori che hanno visto la sistemazione delle aree pertinenza e di quelle limitrofe per maggiore socializzazione. Sono stati infatti realizzati, tra l’altro, un parco giochi e campo per le bocce. L’incontro, è stata anche l’occasione, per i residenti, di chiedere maggiore attenzione per la frazione da parte delle forze politiche. In particolare, alcuni residenti hanno evidenziato problemi legati al trasporto dei ragazzi residenti nella vicina Torre Lapillo. A questo proposito, l’assessore Carlo Falangone ha assicurato una sinergia da parte del Comune di Nardò con quello di Porto Cesareo per giungere al più presto alla risoluzione del problema. Anche Antonio Cavallo ha garantito l’impegno dell’Amministrazione per venire incontro alle altre richieste fatte dai residenti di Boncore ed evidenziate dal presidente del Quartiere Marine, Emanuele Vilei, che ha preso parte all’incontro. Si tratta di questione legate agli uffici per l’anagrafe, all’area mercatale e alla mancanza di un presidio di pronto soccorso. Bruno Tiene, il dirigente scolastico del 3 Circolo “Don Bosco”, ha voluto ringraziare l’Amministrazione comunale per quanto è stato fatto per riportare a nuova vita, dopo 50 anni, la scuola elementare. Il progetto di recupero della scuola era stato redatto dal Settore lavori pubblici e prevedeva la realizzazione di un centro polivalente di animazione, di ritrovo, di socializzazione, di informazione ed erogazione di servizi turistici, di esposizione e divulgazione di aspetti della civiltà contadina compresa la storia della lotta per l’assegnazione delle Terre d’Arneo, di informazione sulla lavorazione e trasformazione di prodotti locali con l’istituzione di scuole-bottega, ed anche per finalità turistico-culturali e di promozione del territorio.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati