Scongiurato pericolo per i ragazzi coinvolti in un incidente

Dopo il grave incidente che ha coinvolto quattro ragazzi di Trepuzzi, sembra scongiurato il pericolo di amputazione della gamba per uno di loro

Scongiurato, per il momento, il pericolo per il ragazzo che ha avuto la peggio nel incidente. L’altra sera, approfittando della giornata soleggiata, quattro ragazzi di 16 17 e 18 anni avevano deciso di andare al mare in sella ai loro scooter. All’improvviso, un 42enne di Trepuzzi, ubriaco al volante, sulla strada che collega Trepuzzi a Casalabate, ha invaso la corsia opposta, travolgendo i ragazzi. Uno dei due scooter ha preso fuoco, e il 17enne è rimasto con le gambe schiacciate dal mezzo. Il 17enne ora ricoverato all’ospedale di Tricase, è stato sottoposto a una delicato intervento chirurgico. La prognosi per il momento rimane riservata, e per poter sperare in un recupero dell’arto bisognerà attendere qualche mese. Grave anche la studentessa 16enne che era in sella con luche oltre alla frattura del femore, ha riportato un grave trauma cranico, ed è ora ricoverata nel reparto di rianimazione del Fazzi di Lecce. Migliorate al momento le sue condizioni, bisognerà comunque attendere prima di dichiararla fuori pericolo. Più fortunati gli altri due giovani coinvolti, Matteo Scardino di 18 anni e il suo amico di 17. entrambi studenti, che hanno riportato ferite giudicate guaribili in trenta giorni. Anche per loro è risultato necessario il ricovero.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!