Pellegrino. “Loredana, una presidente migliore di me”

Ieri a Tricase, la prima manifestazione del centrosinistra salentino con Loredana Capone, candidata alla Presidenza della Provincia di Lecce, i segretari di partito ed esponenti della coalizione a più livelli

Piazza Cappuccini a Tricase ha ospitato ieri mattina la prima manifestazione del centrosinistra salentino con Loredana Capone, candidata alla Presidenza della Provincia di Lecce, e con i segretari di partito, consiglieri e assessori provinciali, parlamentari, militanti e simpatizzanti. La candidata sul palco è stata affiancata da Fabrizio Morgagni e Elisabetta Marra, studenti universitari, Rosi D’Agata, responsabile dello Sportello immigrazione Salento della Provincia di Lecce, Chiara Coppola, operatrice culturale, Fausto Durante, segretario nazionale della Fiom-Cigl, Giovanni Pellegrino, residente della Provincia di Lecce, e da Giuseppe Fioroni, deputato del Pd. Dopo l’introduzione di Elisabetta Marra, che ha presentato l’Officina delle idee, progetto realizzato dai giovani della coalizione di centro sinistra, è intervenuta Loredana Capone. “Ci siamo tutti, ci siamo con l’entusiasmo e la gioia – ha detto -. Ci siamo adesso ma vogliamo esserci dopo anche più forti, concreti e dinamici coma abbiamo fatto in questi anni di governo della Provincia di Lecce. C’è anche Giovanni Pellegrino un presidente che sta dimostrando un dinamismo intellettuale di un ragazzo e che si è messo in gioco al nostro fianco. Partiamo da Tricase e dal Sud Salento – ha continuato – a testimonianza di un impegno per la provincia tutta, da Guagnano sino a Santa Maria di Leuca, che valorizza le diverse risorse e le capacità d’espressione di ciascun comune e di ciascuna persona puntando ad una comunità che si muove all’unisono. In questo momento una terra operativa come il Sud Salento ha tutte le carte in regola per innovare il proprio tessuto produttivo e permettere a tanti lavoratori di trovare ancora futuro e speranza. In questo periodo di crisi dobbiamo incrementare l’innovazione nei suoi aspetti più vitali. In questo modo potremmo aiutare anche le aziende che stanno soffrendo. Bisogna incidere perché abbiamo la possibilità di riemergere”. Pellegrino, che durante l’intervento ha voluto Capone al suo fianco, ha precisato come “Loredana, con la forza dei fatti e delle idee, dimostra che noi abbiamo la migliore candidata possibile che dando la voce ai giovani sta impostando in maniera magistrale al sua campagna elettorale. Che fosse una splendida candidata cinque anni fa era anche l’idea di Lorenzo Ria. Oggi Loredana non è la candidata di Sandro Frisullo. Io l’ho proposta al centro sinistra e, dopo averla ascoltata lungamente, la coalizione ha deciso di candidarla. Sono convinto che sarebbe stata già in questi cinque anni una presidente migliore di me”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!