Lecce, incontri verdi per i ragazzi del Costa

Per tre giorni Lecce si veste di “chimica verde” con un festival presso l'Istituto Costa ed il Castello Carlo V

Parte oggi a Lecce il “1° Festival della chimica verde”, e proseguirà fino a mercoledì 29, con incontri, seminari, esperienze di didattica informale. Tema degli incontri scoprire che cosa di nuovo matura in un settore della ricerca fondamentale per lo sviluppo sostenibile e per un vero benessere della società contemporanea. Far verificare in prima persona agli studenti i vantaggi dell’adozione della chimica verde rispetto a quella tradizionale. A promuovere il Festival è il Consorzio interuniversitario nazionale INCA “La chimica per l’ambiente”, guidato da Pietro Tundo, presidente del consorzio, in collaborazione con il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca e con il contributo dell’assessorato all’ambiente della Provincia di Lecce, della Regione Puglia, e del Comune di Lecce. A collaborare con i promotori per la realizzazione di questa iniziativa sono altri importanti enti e istituzioni: il Pon ricerca e competitività, l’Unione Europea, il fondo sociale europeo, Università del Salento, l’ITC Costa di Lecce, Arpa Puglia, la Società Chimica Italiana, Confindustria Puglia, il Cnr e la Repubblica Salentina. Destinatari del Festival sono in primo luogo gli studenti e gli insegnanti. “Studiare questa materia a scuola e all’università, – secondo gli organizzatori – aiuta a far maturare una coscienza verde nei cittadini e nei leader di domani, basata su nozioni scientifiche e non su preconcetti, poco utili alla tutela dell’ambiente e della salute. L’università e la ricerca devono contribuire ad aumentare le nostre conoscenze di base su prodotti e processi eco-compatibili che possano sostituire quelli attualmente utilizzati, coerentemente con la definizione di Chimica Verde, supportando così il settore produttivo. I seminari si terranno presso l’Istituto Tecnico Commerciale Costa”, e avranno destinatari diversi: la prima giornata è dedicata principalmente alla scuola, la seconda all’ambiente, la terza all’industria e all’innovazione e alla competitività. Il dibattito “Comunichiamo insieme ricerca e formazione: cittadini, imprese e università” che si terrà nella mattinata della terza giornata (29 aprile) sarà moderato da Antonio Caprarica, direttore del giornale Radio Rai. Il programma dettagliato del Festival è sul sito www.incaweb.org/festivalcv1

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati