Matino. La festa di S.Giorgio tra pizzica e raggae

La musica salentina in tutte le sue forme

Per il secondo anno consecutivo il Comitato festa patronale San Giorgio, ha voluto dedicare un giorno intero alla riproposta della musica salentina in tutte le sue forme

Sul palco della festa del Santo Patrono San Giorgio a Matino si alterneranno band musicali e ospiti dalla forma tradizionale di pizzica-pizzica, alla musica tradizionale che incontra le varie culture del mediterraneo, dal reggae roots più tradizionale a quello più giovane e fresco. Il Comitato festa patronale, in collaborazione con Sud Ethnic, hanno messo su un’intera serata dedicata al Salento e alle sue varie forme musicali, sull’imponente palco allestito per l’occasione da Happy Music di Novoli, la serata comincia con la pizzica più tradizionale dei Calanti. Il gruppo si ripropone di riscoprire antichi suoni e melodie con lo stesso entusiasmo di un tempo, utilizzando oggi come allora, gli antichi strumenti nati da mani artigiane con l'utilizzo di umili materiali e, su tutti, il caratteristico tamburello. Subito dopo sarà la volta del gruppo di contaminazione salentina Kamafei i quali proprio a Matino, presenteranno il loro nuovo spettacolo. Kamafei è un gruppo che va sempre alla ricerca di sonorità nuove, partendo dalle tradizioni musicali del salento fino a rendere questo genere contemporaneo, con l’inserimento di strumenti musicali di più recente concezione, e musiche di terre fisicamente lontane ma vicine a noi grazie al mediterraneo che le abbraccia, mantenendo un costante rispetto per la musica tradizionale. Sul palco insieme ad Antonio Melegari, Marco Santoro Verri, Matteo Manni e Stefano Calò (Kamafei), anche gli ospiti del loro nuovo lavoro discografico Spitte de Focu, si tratta della giovanissima Alessia Tondo voce ormai nota per le molteplici collaborazioni e voce solista della Notte della Taranta, che ha esordito con il brano Le Radici ca Tieni insieme ai Sud Sound System. Per ricordare il grande Pino Zimba, sul palco il suo erede il piccolo Edoardo Zimba il quale omaggerà insieme ad i Kamafei il padre anche con l’esecuzione della pizzica d’Aradeo. Ed infine, Cesko e Puccia i due pilastri portanti del gruppo Apres La Classe i quali eseguiranno sia il brano “Te scorre intra” registrato per il gruppo Kamafei nel loro nuovo cd e alcune altre sorprese. E quindi per finire Kamafei, Alessia Tondo, Cesko e Puccia, Edoardo Zimba saluteranno il pubblico lasciando il posto al reggae salentino, nella prima parte con la Rooz Band, una band giovane che ruota intorno a Treble (Lu Professore), che grazie all’elevate capacità musicali e artistiche accompagneranno appunto Treble (Lu Professore) membro fondatore ed ormai ex cantante dei Sud Sound System che ha deciso di portare avanti il suo progetto TrebleStudio, con lui sul palco la voce sottile ma potente di Dani Silk la quale ritorna da poche settimane dal palco dell’Ariston di Sanremo, essendo stata tra le finaliste del concorso Sanremo Web; per concludere questa prima parte della serata dedicata al reggae saranno i BoomDa Bash. La serata continua e si concluderà con Nando Popu cantante dei Sud Sound System, che insieme a Marina, Rankilele, PapaLeu ci faranno vibrare con il loro reggae e ci accompagneranno con i brani che ci hanno accompagnato in questi ultimi anni proprio scritti dallo storico gruppo reggae salentino.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati