Down night for Nardò

Uno spettacolo musicale organizzato dall’associazione italiana persone down con il patrocinio del comune di Nardò

Stasera alle ore 20.30 a Nardò, in Piazza Caduti di Via Fani (zona 167), si terrà uno spettacolo musicale organizzato dall’associazione italiana persone down con il patrocinio del comune di Nardò

“Down night for Nardò” si sarebbe dovuto tenere in realtà il 21 marzo, in occasione della giornata mondiale della persone con sindrome di Down, ma le condizioni meteorologiche non lo hanno consentito. Pertanto l'appuntamento è rimandato a stasera alle ore 20.30 a Nardò, in Piazza Caduti di Via Fani (zona 167). Il gruppo “INDIANO SALENTINO & ArtEtnica” ha voluto offrire, gratuitamente, alle persone con sindrome di Down e alle loro famiglie una piacevole serata da trascorrere insieme a tutti coloro che vorranno partecipare. Lo stile che vive negli “Indiano Salentino & Artetnica” racconta le infinite sfaccettature dell'esistenza in tutte le sue sensazioni nella continua ricerca dello spirito che vive nella musica che non ha spazio nè tempo. Spazio inteso come barriere razziali e culturali, tempo inteso come antico e nuovo sotto un unico tetto della musica, voce universale che accomuna tutti i popoli. Il tutto al suono dell'antica tradizione musicale salentina: la “pizzica”. L’Associazione Italiana Persone Down è presente fisicamente sul territorio neretino da undici anni e coglie in questa occasione l’opportunità di esprimere alla cittadinanza, e in particolare al quartiere della zona 167, la propria gratitudine per l’accoglienza e la solidarietà sempre dimostrata verso le persone con sindrome di Down. Lo spettacolo è gratuito e tutti sono invitati a partecipare.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!