“Gabellone. Una scelta scaccia-rischi”

Il commento di Vincenzo Barba

“Si farà portavoce delle istanze della città di Lecce, ma anche dell'intero Salento”. Il nome di Antonio Gabellone quale candidato alle Provinciali è, secondo Vincenzo Barba, deputato del PdL, la scelta giusta

“Una scelta armonizzante e scaccia rischi quella di Antonio Gabellone come candidato del Popolo della Libertà alla Presidenza della Provincia di Lecce. Non possiamo non riconoscere in lui doti di attento e sapiente amministratore oltre che di politico moderato ed assai equilibrato”. Così Vincenzo Barba, deputato del PdL, ha commentato la candidatura alla carica di presidente della Provincia di Lecce di Antonio Gabellone, “il quale – ha detto Barba – ha dimostrato tutto ciò sia in qualità di sindaco di Tuglie che da capogruppo di Forza Italia a Palazzo dei Celestini, dove tutti ne abbiamo apprezzato, in tante occasioni, le doti di abile conoscitore della macchina amministrativa”. La sua provenienza dal Basso Salento è, secondo il deputato, garanzia di tutela degli interessi dell’intera provincia. “Sono certo – ha dichiarato – che Antonio Gabellone si farà portavoce delle istanze di Lecce in primis, ma, sicuramente, anche della parte più a Sud della Provincia, nell’ultimo periodo troppo spesso trascurata e dimenticata come dimostrano vari indicatori numerici a partire da quelli del comparto turistico. Devo altresì, da salentino e da gallipolino, oltre che da rappresentante delle istituzioni complimentarmi con il nostro ministro Raffaele Fitto per la sapiente regia con cui ha condotto le trattative raggiungendo la quadratura del cerchio sul nome autorevole di Gabellone. Non v’è ombra di dubbio che senza una regia così attenta, così accurata e al tempo stesso azzeccata e sorprendente, nel rispetto di tutte le anime e di tutte le sensibilità del Pdl, non si sarebbe raggiunto un così eccellente e condiviso risultato. Ad Antonio Gabellone gli auguri più sinceri per una bella e trionfante campagna elettorale – ha concluso Barba – all’insegna dell’entusiasmo e del coinvolgimento che ci sono consoni e che saremo lieti di far sentire in prima persona al nostro candidato presidente tutte le volte in cui sarà insieme a noi e ci onorerà, dalla periferia al centro del Salento, dalle città ai borghi rurali, dalle marine alle serre, della sua presenza”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati