Gabellone è l'uomo giusto

Antonio Buccoliero appoggia la candidatura del PdL

Secondo Antonio Buccoliero, consigliere regionale Udeur, Antonio Gabellone, candidato per il PdL alla guida di Palazzo dei Celestini, saprà fare, se eletto, l'interesse dell'intero territorio provinciale

“Il consigliere provinciale Antonio Gabellone, rappresenta il candidato giusto per portare avanti, con successo, un percorso politico coeso, costruttivo e vincente, che guardi all'interesse di tutta la provincia”. È quanto ha dichiarato Antonio Buccoliero, vicesegretario nazionale dei Popolari Udeur e consigliere della Regione Puglia, in occasione della presentazione ufficiale di Antonio Gabellone quale candidato alla presidenza della provincia di Lecce del Pdl – Udeur. “L'esperienza politico–amministrativa di Gabellone – ha proseguito Buccoliero – la sua concretezza e l'assenza di atteggiamenti polemici o urlati, che spesso caratterizzano la nostra politica, rappresentano la giusta sintesi di un candidato alla presidenza solido e condiviso, che saprà certamente segnare una svolta nel percorso politico–amministrativo della Provincia di Lecce. I Popolari Udeur, così come preannunciato nelle scorse settimane, sono già al lavoro per contribuire alla vittoria del PdL, convogliando e rappresentando le sensibilità di quanti hanno a cuore il nostro Salento, guardando ad una politica concreta, che si occupi realmente dei problemi della gente e senza immaginare l'avversario politico come un nemico. Auspichiamo, anzi, un confronto leale, perchè si possa operare una sintesi politica, che sia d'aiuto al territorio. La gente si aspetta serietà dalla politica e un impegno concreto sul territorio. Al nostro candidato presidente, Antonio Gabellone – ha concluso Buccoliero – vanno gli auguri più sinceri per una proficua campagna elettorale, che sappia rappresentare al meglio le istanze dell'intera nostra provincia, segnando l'avvio di un percorso vincente e fortemente rappresentativo”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!