Dal Balletto del Salento alla Rotterdam Accademy

Walter Spalluto ha superato l'audizione

Walter Spalluto di 19 anni di Trepuzzi ha superato l’audizione per accedere alla prestigiosa Accademia di Danza Contemporanea Rotterdam Accademy. A settembre il saluto con il Salento e il via al suo nuovo anno accademico olandese

Nuovi palcoscenici per i talenti della scuola di danza Balletto del Salento. Il ballerino Walter Spalluto di 19 anni di Trepuzzi ha superato l’audizione per accedere alla prestigiosa Accademia di Danza Contemporanea Rotterdam Accademy. Il salentino ha superato, nei giorni scorsi, le prove di selezione a Livorno arrivando in finale insieme a 23 ballerini. 140 quelli provenienti da tutta Italia, solo 14 sono stati scelti dall’Accademia. Grande soddisfazione è stata espressa dalla direttrice artistica della scuola Balletto del Salento, Vera Giannetto, che ha preparato l’allievo nel suo percorso artistico. Un passo verso altri successi grazie ad impegno, sacrificio, disciplina, ore di sala prove per far uscire il talento del ballerino e di tanti altri che dalla scuola di danza, Balletto del Salento, poi sono riusciti a spiccare il volo. Basti ricordare, un esempio per tutti, Andreina Caracciolo che dalla scuola di Vera Giannetto sul palco del talent show di “Amici” calca ora i palchi di tutto il mondo con un tour che la vedrà impegnata da maggio. Walter Spalluto che come tanti altri suoi colleghi della scuola Balletto del Salento che hanno ricevuto importanti premi artistici, a settembre partirà per l’Olanda entrando alla Rotterdam Accademy per il nuovo anno accademico di danza contemporanea.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!