Scacchi studenteschi

La fase provinciale dei giochi sportivi per le scuole

Quattro tornei di scacchi per la fase provinciale dei giochi sportivi studenteschi. Alla competizione, che si terrà sabato a Lecce, sono ammesse le scuole di ogni ordine e grado della provincia di Lecce

La sala convegni del Nuovo Seminario Arcivescovile “Casa Pastor Bonus” di Lecce ospiterà sabato prossimo la fase provinciale dei giochi sportivi studenteschi riservata alla disciplina degli scacchi. Alla competizione, che avrà inizio alle 10.30 e si concluderà intorno ore 18.30 con la cerimonia di premiazione, sono ammesse le scuole di ogni ordine e grado, sia pubbliche sia parificate, della provincia di Lecce. Le gare saranno raggruppate in quattro tornei distinti, a seconda dell’ordine degli istituti scolastici: scuole elementari; scuole medie di I grado; scuole medie di II grado, categoria Allievi; scuole medie di II grado, categoria Juniores. Saranno ammesse alla fase regionale, in programma il 18 aprile a Taranto, le prime due squadre classificate per ciascun raggruppamento più una a composizione esclusivamente femminile. Il passaggio successivo sarà l’accesso alla finale nazionale, in programma dal 14 al 17 maggio a Palermo. La manifestazione di sabato è stata organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica “Accademia Salentina degli Scacchi” di Pisignano di Vernole, assieme a Ginetto Greco, delegato provinciale della Federazio-ne Scacchistica Italiana, Stefano de Giorgi, consigliere del Comitato regionale FSI, Antonio Vasquez, coordinatore dell’ufficio educazione fisica e sportiva dell’Usp di Lecce, e ad Antonio Pascali, presidente del Coni Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!