Campionato italiano di judo. Due salentini in finale

Gande attesa per la gara del 4 aprile

Si chiamano Giuseppe Frascaro e Roberto Accogli i due salentini che si sono qualificati alla finale del Campionato italiano assoluto di judo che si disputerà sabato a Crotone

Si sono svolte nei giorni scorsi presso la società “Ginnastica Angiulli” di Bari le gare di qualificazione alla finale del Campionato Italiano Assoluto di Judo, in programma sabato prossimo a Crotone. Due gli atleti salentini capaci di staccare un biglietto per l’importante appuntamento nazionale: si tratta di Giuseppe Frascaro, tesserato per l'ASD “Shintai” di Supersano, nella categoria kg73, e di Roberto Accogli dell'ASD “Butsukari” di Scorrano, nella categoria kg100. Entrambi atleti di valore, entrambi graduati Cintura Nera 1° Dan, sono stati protagonisti a Bari di due prestazioni totalmente differenti: sicuramente più complicata la qualificazione per Frascaro che ha perso il primo incontro contro Domenico Iacobbe dell'AS “Kerinos” di Cerignola. Recuperato, il jodoka salentino ha poi iniziato una scalata inarrestabile fino al 3° posto vincendo prima contro Vincenzo Abbinante del GS “Tunno” di Bari e poi contro Vincenzo Tedesco della “Judo Italia” di Triggiano prima di affrontare nell’incontro decisivo, valido per il 3° posto, il tarantino Antonio Giorgino della Polisportiva “Royal 2000” di Manduria, battendo il quale è approdato agli Italiani. Cammino più facile, invece, quello percorso da Roberto Accogli che si è qualificato senza combattere poiché non aveva avversari nella sua categoria di peso. Accogli non avrà però vita facile in Calabria dove, tra gli altri, dovrà affrontare l'olimpionico Roberto Meloni del GS Carabinieri Roma.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!