Provincia. Ok al bilancio 2009

Il resoconto del consiglio provinciale di ieri

Il bilancio di previsione 2009 è “passato” con 23 voti favorevoli, sette contrari ed un astenuto. Ma nel corso dell’assise di ieri è stato anche approvato l’affidamento diretto di servizi alla società Alba Service

Con 23 voti favorevoli, sette contrari ed un astenuto, la Provincia di Lecce ha approvato il Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2009 corredato dalla relazione revisionale e programmatica e dal bilancio pluriennale 2009/2011. Nella medesima seduta ha approvato, con voto unanime dei presenti (21) l’affidamento diretto ad Alba Service dei servizi ed attività correlate alle funzioni in materia sociale di competenza provinciale. E’ stato lo stesso Pellegrino, titolare della delega ai Servizi finanziari, a tenere la relazione sul Bilancio di previsione per il 2009. “L’azione di questa Provincia – ha dichiarato – è stata rilevante nella prospettiva di crescita del territorio perché ha delineato un modello di sviluppo che compensava le negatività del settore manifatturiero, elemento trainante dell’economia salentina, puntando sull’impresa culturale, dell’accoglienza e dei servizi. Nell’agosto del 2008, dopo anni di crescita dell’economia – ha proseguito il presidente – si è interrotto un ciclo virtuoso economico. In una fase difficile come questa, quindi, si dovevano fare scelte in direzione antirecessiva. Negli anni antecedenti il 2006 la Provincia nel suo bilancio annuale prevedeva 20 milioni di nuovi mutui. Nel 2006 questa cifra si è ridotta a circa 13 milioni, nel 2007 a 18 milioni, nel 2008 è scesa a 11 milioni. Tutto questo per evitare di lasciare ad altri amministratori un bilancio ingessato e destinato solo a finanziare spese fisse (personale, interessi passivi e quote capitali di ammortamento dei mutui). In questo 2009 abbiamo abbandonato la prassi virtuosa e siamo tornati a circa 27 milioni perché in questa fase la necessità dell’intervento pubblico prevale sulle esigenze di bilancio. Questo bilancio risente anche del fatto di aver dovuto prevedere la somma di 2 milioni di euro per spese elettorali. Il secondo punto deliberato si riferisce all’affidamento ad Alba Service della gestione ed erogazione dei servizi nell’ambito delle attività riguardanti le politiche sociali di competenza della Provincia; tale incarico avrà durata di tre anni (dal 1° gennaio 2009 al 31 dicembre 2011), per un importo complessivo di 2 milioni e 100 mila euro; verranno inoltre stabilizzati 30 assistenti sociali che opereranno nel territorio.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!