Mito e realtà alla Biennale del Mediterraneo

Doppio appuntamento: oggi e domani

La prima “Biennale del Mediterraneo – Città dei fiori” (a Taviano fino al 4 aprile) prosegue con un doppio appuntamento culturale, questo pomeriggio alle 18.30 “Poesia su una corda di chitarra” reading di liriche ispirate al Mediterraneo, domani alle 19.30 la tavola rotonda sul tema “Il Mediterraneo tra mito e realtà”

Questo pomeriggio alle ore 18.30 “Poesia su una corda di chitarra”, reading di liriche ispirate al Mediterraneo, a cura della compagnia teatrale “La Busacca”, interpretate da Francesco Piccolo con l’accompagnamento musicale di Marco Romano. Si proseguirà, domani alle ore 19.30 con la tavola rotonda sul tema “Il Mediterraneo tra mito e realtà”. Modera la prof.ssa Maria Rosaria De Lumè (presidente dell’Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce), con gli interventi della prof.ssa Ada Donno, che rifletterà su “ La condizione delle donne nel Mediterraneo”, nello specifico su “che cosa possono fare oggi le donne del Mediterraneo insieme, per cambiare la loro condizione e le società nelle quali vivono”. Il prof. Roberto Muci approfondirà il tema del dialogo inter-religioso come fondamento per la realizzazione di una “pace internazionale”. Come precisa lo stesso prof. Muci: “l’obiettivo finale di tutte le nostre pratiche e aspirazioni non può essere una religione unitaria, ma una pace autentica tra le religioni”. Il Mediterraneo, quindi, ancora una volta come luogo d’incontro e confronto, tra diverse culture, espressioni artistiche, realtà sociali e religioni.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!