Primarie a Casarano. Scelta condivisa da Idv

Il commento di Sarcinella

“Riteniamo utile dare la parola ai cittadini”. Così Francesco D'Agata, responsabile provinciale di Italia dei valori, commenta la decisione di ricorrere alle Primarie di coalizione per la scelta del candidato sindaco di Casarano

L’assenza di unanimità da parte della coalizione di centrosinistra sulla proposta di candidatura avanzata dal Partito Democratico per le elezioni amministrative a Casarano e la recentissima richiesta di Primarie trova d’accordo Italia dei Valori sulla scelta del metodo per giungere alla indicazione del candidato sindaco del centro salentino. “Riteniamo utile e opportuno – ha dichiarato Francesco D’Agata, responsabile provinciale del partito – dare la parola ai cittadini, anche alla luce della sottoscrizione spontanea da parte di mille cittadini casaranesi per supportare la candidatura dell’imprenditore Ivan De Masi. Italia dei Valori, a tal proposito intende consultare i partiti del centrosinistra, il mondo associazionistico e l’imprenditore Ivan De Masi che come è noto si è già proposto alla cittadinanza per candidarsi alle elezioni primarie per confrontarsi in primo luogo sui temi programmatici ed al fine di valutare la possibilità di presentare un proprio candidato”. “Una inversione di rotta”, ha commentato Fiorenzo Sarcinella, coordinatore cittadino dimissionario di Italia dei valori di Casarano. Secondo Sarcinella, infatti, “il partito riconosce, purtroppo tardivamente, le ragioni delle scelte politiche del gruppo locale” e nel ringraziarlo per la stima manifestata nel proporre tale soluzione, comunica di non partecipare alle primarie quale candidato di bandiera di IdV, per sostenere, già da subito, Ivan De Masi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!