Tennis. Maglie è nell'elite

Esordisce in Serie B contro Perugia

Oggi comincia il sogno dei ragazzi del Circolo tennis di Maglie. Si dà il via al campionato di serie B. I magliesi esordiranno contro il Perugia

Maglie in Serie B: inizierà oggi il sogno dei ragazzi del Circolo tennis di competere con la èlite del tennis italiano. Un campionato che si presenta difficile ma che i responsabili del Circolo intendono onorare già dal primo incontro che si svolgerà in trasferta a Perugia: “I brillanti risultati degli anni passati -dichiara Antonio Baglivo- ci hanno garantito il sorteggio come teste di serie. Cercheremo di essere all’altezza della competizione che comprende in totale sette club, tutti di provata esperienza”. Si comincia quindi a Perugia contro lo Junior Tc Perugia: “Una squadra determinata quella perugina -continua Baglivo- che va presa con le molle. Siamo sicuri però che i nostri ragazzi, sapranno competere in maniera perfetta”. L’esordio in casa invece sarà a distanza di sette giorni, il 29 marzo contro il Tennis club Napoli. Il calendario prevede un turno di riposo, il 5 aprile mentre si riprenderà in casa il 19 aprile contro il Match-Ball Siracusa. Il 26 aprile si farà visita al prestigioso circolo Canottieri Lazio mentre la settimana successiva, il 3 maggio, saranno gli atleti del Canottieri Napoli a venire a Maglie. Si chiude a Messina contro il circolo Vela il 10 maggio. Le prime due della classifica accederanno alla fase nazionale. Sarà il capitano Marco Morale a dare le giuste indicazioni alla squadra composta da Andrea Volta, Francesco Garzelli, Giorgio Portaluri e Vittorio Rubino e che, insieme al nuovo acquisto Erik Crepaldi, saranno chiamati a difendere, in Serie B, i colori del Circolo tennis Maglie.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!