Al Cisi di Casarano le scarpe del futuro

Nuove opportunità per il calzaturiero salentino. I dettagli in un incontro organizzato per domani al Cisi (zona industriale)

Le calzature di domani saranno competitive e sostenibili. E realizzabili in appena 48 ore. Il KMaC – Polo Tecnologico Pit9 in collaborazione con la CNA di Bari ha promosso per domani una dimostrazione tecnologica. Ospite dell’incontro sarà il D&MC Lab di Vigevano

Una scarpa con un livello qualitativo comparabile ai prodotti realizzati a mano, ma con costi che non superino del 30% il valore di un prodotto di qualità medio-alta non è immaginazione, ma realtà. Le aziende del sistema Moda Calzature del Salento potranno toccarla con mano domani in occasione dell’appuntamento promosso dalla KMaC – Polo Tecnologico Pit9 in collaborazione con la CNA di Bari. Ospite dell’incontro sarà il D&MC Lab di Vigevano, laboratorio di Design & Mass Customization. Aprire una finestra per osservare la calzatura del futuro, le ultime novità sull’innovazione di prodotto ed offrire l’opportunità per intessere relazioni e scambiare competenze. Sono questi gli obiettivi della giornata. Un prodotto ad alto valore aggiunto si può ottenere, anche i sole 48 ore. Il D&MC Lab riesce infatti ad ingegnerizzare una linea di modelli, fornire al negoziante uno scanner tridimensionale per eseguire una scansione dei piedi del cliente ed offrire alle imprese attività e servizi per lo sviluppo di nuovi prodotti (sviluppo e campionatura di nuove calzature personalizzate, funzionali, salubri, ecologiche) e processi (sviluppo e validazione di nuove tecniche per produrre integrazione di tecnologie ad alte prestazioni in impianti produttivi), attraverso una fittissima rete di opzioni. L’evento si aprirà con i saluti e l’introduzione al tema di Remigio Venuti, sindaco di Casarano, Comune capofila Pit9, e Silvio Astore, presidente dell’assemblea dei sindaci Pit9. Seguirà la relazione tecnica di Emanuele Carpanzano, responsabile per ITIA-CNR del D&MC Lab. Le conclusioni invece saranno affidate a Giuseppe Riccardi, project manager KMaC – Polo Tecnologico. La dimostrazione tecnologica verrà trasmessa in streaming su www.kmacpuglia.it e su www.pit9.it e in video conferenza con la Cna di Trani.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno.In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!