L'Italia dei valori precisa

In merito alla propria posizione sulla candidatura alla presidenza della Provincia di Lecce

L”Italia dei Valori ritiene necessario fornire alcune precisazioni in merito alla propria posizione sulla candidatura alla presidenza della Provincia di Lecce. A fornirle Francesco D’Agata, il responsabile provinciale

Italia dei Valori ha sin dall’inizio partecipato al tavolo della coalizione di centro sinistra con entusiasmo e spirito costruttivo, ponendo in primo piano l’importanza degli aspetti programmatici, rispetto all’indicazione delle candidature ed il valore e la rilevanza dell’unità dell’intera coalizione, nessuno escluso, chiedendo di individuare, fra più proposte, una figura realmente rappresentativa non solo delle forze politiche, ma anche delle nuove istanze che avanza la comunità del Nostro Salento. La vice presidente Loredana Capone, unica soluzione avanzata dal senatore Pellegrino e condivisa dalla segreteria del P.D. al tavolo, è certamente una candidatura autorevole e di grande profilo, della quale il nostro partito ha preso atto, confermandone la stima ed il riconoscimento dell’importante ruolo e del lavoro svolto in questi anni. Il partito, nel contempo, ha anche richiesto l’introduzione di significativi elementi di discontinuità e di innovazione sul piano politico programmatico, soprattutto in tema di rilancio della questione morale latu sensu, e di precise istanze per la massima trasparenza e pubblicizzazione dell’attività amministrativa, per la non cumulabilità degli incarichi, per la tutela della salute e dell’ambiente, a cominciare da una moratoria per quanto riguarda la costruzione indiscriminata di centrali a biomasse sul territorio. Italia dei Valori, in quanto forza emergente nel panorama politico nazionale e locale, con molte nuove adesioni anche nella nostra provincia, ha ritenuto opportuno sottoporre al tavolo del centro sinistra una riserva sulla proposta di candidatura, al fine di rendere più democratica possibile una scelta definitiva, che avverrà solo dopo la convocazione dell’assemblea provinciale, aperta come solito al mondo dei movimenti e delle associazioni, ed anche in virtù delle scelte politiche a livello regionale e nazionale, pur nel riconoscimento dell’importante lavoro svolto per il rilancio del centro sinistra in Provincia di Lecce, come esperienza da esportare nel resto del Paese. Lecce, 3 marzo 2009 Distinti saluti. Il responsabile provinciale Francesco D’Agata

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!