Scippano due anziane. Baby gang in fuga

Le signore sono finite in ospedale

Ieri mattina, intorno alle 11, tre malviventi hanno tentato di derubare due anziane credendo di trovare i soldi della pensione nelle loro borse. Le signore sono finite in ospedale

Erano da poco passate le 11 di ieri mattina, quando due donne, di 80 e 78 anni entrambe residenti nel capoluogo camminavano sottobraccio tra i banchi del mercatino, nei pressi di Piazza Libertini. Portavano appresso delle borsette e i tre balordi miravano proprio a quegli oggetti. Sono spuntati alle spalle. Hanno cercato di impossessarsi delle borse, strattonando e spingendo le anziane. Le due signore, però, non hanno mollato. La decisa reazione accompagnata dalle urla ha messo in fuga i tre giovanissimi che si sono confusi tra i passanti. Un signore ha anche cercao di placare un potenziale borseggiatore ma è scivolato, allentando la presa. Sul posto è intervenuta anche un’ambulanza del 118 per soccorrere le anziane cadute pesantemente per il violento strattonamento. Le due signore, sanguinanti e in preda al panico, sono state portate al pronto soccorso e visitate dai sanitari, mentre la poliza ha setacciato tutta la zona alla ricerca dei due malviventi, che sono fuggiti a mani vuote. Le indagini sono affidate agli agenti delle volanti e della squadra mobile del capoluogo che hanno raccolto le sommarie testimonianze delle due anziane. Rimane il grave episodio di microcriminalità con protagonisti in negativo giovanissimi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!