Medico travolge un uomo e scappa via

La donna si è rifiutata di sottoporsi al test antidroga

Dopo un tamponamento, travolge l'uomo che era alla guida dell'altra auto e scappa via. Denunciata dalla polizia, una donna medico rischia anche sanzioni dall'Ordine

Con il Suv, una Volkswagen Toureg, aveva tamponato un’utilitaria, una Lancia Y. Poi, quando gli occupanti questa vettura sono scesi e le hanno chiesto di accostare per procedere alla “constatazione amichevole” dei danni, la donna al volante del fuoristrada ha travolto l’uomo e poi è fuggita. E’ accaduto alcuni giorni fa in pieno centro di Lecce, in via cavallotti per la precisione, verso l’una e un quarto del pomeriggio. Ma non è stato un tamponamento come gli altri. Perché la donna al volante della Volkswagen era un medico; perché prima ha tamponato e poi ha travolto l’uomo che era sceso dalla propria utilitaria; perché ha rifiutato di sottoporsi al test antidroga; perché è fuggita via riferendo di avere una visita urgente (dichiarazione poi risultata falsa). Insomma in questa storia c’è di tutto. Anche gli insulti ai poliziotti che sono accorsi sul posto; che l’hanno querelata. Le denunce d’ufficio partite a suo carico sono omissione di soccorso, resistenza a pubblico ufficiale, minacce, falso e guida sotto l’effetto di stupefacenti (perché ha rifiutato di sottoporsi al test). Inoltre le è stata ritirata la patente e sequestrato il Suv da 50mila euro. Ma ora la donna potrebbe rischiare provvedimenti disciplinari dall’Ordine dei medici.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!