Voragini naturali sul territorio provinciale

Oggi a Palazzo Adorno la presentazione di attività e progetti della provincia di Lecce

Oggi a Palazzo Adorno la presentazione del progetto: “Studio e rilevamento delle voragini naturali nel territorio della provincia di Lecce e messa in sicurezza degli ambiti soggetti ad allagamento”

Una integrazione tra la pianificazione di area vasta e le politiche di difesa del suolo, avendo come punto di partenza la conoscenza del territorio: è questo lo spirito che ha animato l’assessorato provinciale alla Pianificazione Territoriale, guidato da Maria Rosaria Manieri, nell’avviare, d’intesa con l’Università del Salento, lo “Studio e rilevamento delle vore sul territorio provinciale”. I primi risultati, con la pubblicazione di un atlante costituito da 32 schede di vore censite e 78 schede su ulteriori vore, saranno resi noti stamattina alle ore 10.30, nella sala conferenze di Palazzo Adorno. Nella stessa occasione saranno presentati il progetto pilota, realizzato da Provincia, Autorità di Bacino ed Università del Salento, sugli inghiottitoi carsici nei comuni di Scorrano e Galatina, oltre che i due progetti di salvaguardia e riqualificazione ambientale, realizzati dall’assessorato provinciale alla Pianificazione Territoriale, su “Riqualificazione voragini naturali per eliminazione situazioni di allagamento” e “Bonifiche ambientali, recupero are degradate di cave dismesse”. Alla presentazione interverranno Maria Rosaria Manieri, assessore provinciale alla Pianificazione Territoriale, Onofrio Introna, assessore regionale ai Lavori Pubblici, Antonio Di Santo, presidente Autorità di Bacino, Paolo Sansò, docente Università del Salento, Giovanni Calcagnì, presidente regionale Ordine Geologi, Enrico Ampolo, presidente provinciale Ordine Architetti, Daniele De Fabrizio, presidente provinciale Ordine Ingegneri, Sandra Antonica, sindaco di Galatina, Mario Pendinelli, sindaco di Scorrano, il commissario del Consorzio Arneo ed i presidenti del Consorzio Ugento Li Foggi e Gruppo ’Ndronico. Al termine della conferenza stampa l’assessore provinciale Maria Rosaria Manieri, insieme all’assessore regionale Onofrio Introna, si recheranno a Castro per incontrare i rappresentanti dell’amministrazione comunale ed i tecnici regionali del Genio Civile, impegnati nell’analizzare l’intera area e valutare i danni causati dal disastro di Piazza Dante.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!