Acqua rossa? Colpa di un’alga

L’esito dei rilievi sulle acque di Gallipoli

Si chiama “Noctiluca Scintillans”, ovvero “Luce scintillante della notte”, il microrganismo responsabile della particolare colorazione della Riviera Diaz a Gallipoli. La Guardia costiera rassicura: non è tossico per la salute umana

La colorazione rossastra assunta dall’acqua della Riviera Diaz, a Gallipoli, è determinata dalla presenza di un particolare microrganismo, la “Noctiluca Scintillans”, cioè “Luce scintillante della notte”. Il microrganismo dal nome romantico fiorisce nelle acque del Mediterraneo in questo periodo dell’anno e non è tossico per la salute umana. Una volta sgombrato il campo da una possibile contaminazione delle acque gallipoline, resta l’interesse per il particolare fenomeno. Per saperne di più, la Guardia costiera ha dato il via ad una serie di analisi sulla fioritura delle alghe nella zona. A questo fine la motovedetta CP 406 “Scialoya”, di 30 metri, è stata allestita a eco laboratorio galleggiante e dotata di sofisticate apparecchiature specialistiche. Per circoscrivere meglio la situazione, i militari raccomandano di segnalare alla propria sala operativa ogni fenomeno di fioritura algale anche se di dimensioni apparentemente non rilevanti.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!