ANFAA: Progetto affido familiare, si o no?

L'Associazione Nazionale Famiglie Adottive e Affidatarie e le sue perplessità

Dubbi sul progetto a termine “Affido Familiare” promosso dall’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune

L’ANFAA (Associazione Nazionale Famiglie Adottive e Affidatarie) – sezione di Lecce manifesta stupore e perplessità sul progetto a termine “Affido Familiare” promosso dall’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune. Ci chiediamo: quali sono i servizi deputati e specializzati nella valutazione delle capacità e idoneità delle famiglie all’affidamento familiare? Il progetto parla di affidi provvisori, part-time: che significa? Come interviene in questo il decreto del giudice tutelare? E poi: chi preparerà le famiglie d’origine a prestare il dovuto consenso? Inoltre, avanziamo forti perplessità sulla metodologia di lavoro usata dagli “esperti” del Comune nelle scuole. Ci è stato riferito, infatti, di informazioni fornite sulla materia in modo tutt’altro che approfondito, a dir poco, superficiale e distorto. Concludiamo auspicando un coinvolgimento ed un’intesa fra servizi, consultori, uffici giudiziari e associazioni qualificate. Grazia Manni Presidente della sezione leccese e consigliere nazionale ANFAA

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!