ANFAA: Progetto affido familiare, si o no?

L'Associazione Nazionale Famiglie Adottive e Affidatarie e le sue perplessità

Dubbi sul progetto a termine “Affido Familiare” promosso dall’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune

L’ANFAA (Associazione Nazionale Famiglie Adottive e Affidatarie) – sezione di Lecce manifesta stupore e perplessità sul progetto a termine “Affido Familiare” promosso dall’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune. Ci chiediamo: quali sono i servizi deputati e specializzati nella valutazione delle capacità e idoneità delle famiglie all’affidamento familiare? Il progetto parla di affidi provvisori, part-time: che significa? Come interviene in questo il decreto del giudice tutelare? E poi: chi preparerà le famiglie d’origine a prestare il dovuto consenso? Inoltre, avanziamo forti perplessità sulla metodologia di lavoro usata dagli “esperti” del Comune nelle scuole. Ci è stato riferito, infatti, di informazioni fornite sulla materia in modo tutt’altro che approfondito, a dir poco, superficiale e distorto. Concludiamo auspicando un coinvolgimento ed un’intesa fra servizi, consultori, uffici giudiziari e associazioni qualificate. Grazia Manni Presidente della sezione leccese e consigliere nazionale ANFAA

Leave a Comment