A scuola di minivolley

Il volley entra nelle scuole elementari

La Fipav aggiorna 60 docenti per 27 scuole primarie della provincia con innovazioni metodologiche e didattiche per far entrare la disciplina negli istituti.

Grazie all’iniziativa della Federazione Italiana Pallavolo di Lecce, il volley entra nelle scuole elementari. Mettendo in atto una direttiva del Protocollo d’intesa in vigore tra il CONI ed il Ministero della Pubblica Istruzione, il Comitato Provinciale della Fipav, in collaborazione con l’USP di Lecce, ha infatti aggiornato gli insegnanti dell’area motoria della scuola primaria, servendosi di propri docenti. Il progetto, denominato “A scuola di minivolley”, si è concretizzato attraverso un Master tenuto dai professori Fernando Cataldi e Vito Pagano, formatori ed esperti di minivolley, indirizzato ai docenti delle scuole primarie che avevano già preso parte al 3° corso “1.2.3. Minivolley”. Argomenti del corso: innovazioni metodologiche e didattiche, l’educazione motoria nella scuola primaria nell’ottica del percorso formativo, uno contro uno, due contro due e tre contro tre, i fondamentali il gioco. La disciplina è così entrata a tutti gli effetti nelle scuole, supportata da una guida pratica e da un DVD esplicativo sul gioco-sport minivolley. Tutti gli istituti partecipanti hanno inoltre ricevuto un kit contenente 6 palloni e tutto il necessario per montare in palestra o all’aperto 2 campi da minivolley, oltre a diverse attrezzature per svolgere esercizi motori di base. Il corso ha aggiornato complessivamente 60 docenti e ha permesso che i kit completi fossero consegnati a 27 scuole primarie della provincia, senza alcun costo. Le lezioni teoriche si sono tenute nella sala delle audizioni del Comitato FIPAV di San Cesareo di Lecce, mentre la parte pratica si è svolta nella palestra dell’Istituto comprensivo “Saponaro” di San Cesareo dove, con l’ausilio dei bambini della locale squadra di pallavolo, i docenti hanno sperimentato come avviene l’iter formativo del piccolo atleta, dall’approccio con la palla sino al gioco-sport vero e proprio. Le scuole che hanno partecipato al Master sono state: gli Istituti Comprensivi di Salve e Morciano, Supersano, Minervino di Lecce, Andrano, Parabita, Castrì, Porto Cesareo, Poggiardo, Miggiano, Polo 2 di Squinzano, Polo3 di Copertino, 3° Circolo Didattico Galatina, 3° Circolo Didattico Nardò, 2° Circolo Didattico Taurisano, Istituto Marcelline Lecce, 2° Circolo Didattico “San Domenico” e Polo 1 Copertino, Polo 1 Tricase, 2° Circolo Didattico “De Amicis” Lecce, le Scuola Primaria di Cerfignano e Surbo, Istituto Comprensivo 1° circolo Maglie, Direzione Didattica 2° circolo Galatone, Polo 1 Casarano e Direzione Didattica Matino. «Ora è necessario passare alla fase attuativa, dando la possibilità ai bambini di mettere in pratica quanto imparato dai docenti – ha dichiarato Fernando Cataldi, responsabile del settore scuola e promozione della FIPAV. La Federazione Pallavolo non abbandonerà i docenti, ma sta predisponendo un piano per affiancare degli esperti di minivolley delle società operanti sul territorio».

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!